Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Si è veramente giust...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
E si che per biondal...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...
Sognare l'amore...
Lemma D'amore...
IL MONDO TI DEVE QUA...
RISCOPRIRE L' AMO...
Acqua...
L'ultimo desiderio...
Partita con la Morte...
Angela...
Festosa Luna...
Attesa di te...
Incerto...
Quel sorriso a metá...
NOI POETI IN ERBA...
Lei è a casa...
Il pianto del mare...
Lacrime amare...
In un soffio di ciel...
Calicanto...
Il matrimonio non è ...
LA MORTE LA ...
Compagne di scuola...
Ad occhi chiusi...
Uomo ma anche donna...
Leggeri i corvi si a...
Abbozzo...
Il Lupo e la Luna...
In tre minuti...
Speme...
Il luogo dell'ombra...
Le parole...
Sorrido...
BELLA SCOPERTA...
EQUILIBRIO E FO...
Membrana del mondo...
Donna troppo eccessi...
Antiche Magie...
Affascinati...
Utopia di un parados...
Momenti magici...
Alternative...
SCIVOLO LUDICO...
Le fronde...
Irrilevanza...
Il Dio che intendo i...
Nuove note...
Lascia che il mio cu...
IL TORMENTATO...
Resisto...
Tutto in una mano...
Continuare a vivere...
Oublier...
NOTTE D’ESTATE...
La transumanza...
Spine...
TUFFO NEL PASSA...
Non mi è facile esse...
DOMANI...
Lettera a un gattino...
Non avere più la rea...
Come piace a te...
Cammineró...
Estate...
Afflato di luna...
La Sindrome...
Scarroccio...
Il respiro ci indica...
Baciata dalla rima (...
SUPERLUNA...
La classe non è acqu...
Raffa delle meravigl...
LA NOTTE DEL FALÒ MI...
LA FINESTRA...
SINTONIA...
L’ombra trova il suo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



IL PECCATO NON E' DONNA

Il peccato imperfezione
dell’essere umano.
Solo perché donna
ne rappresenta il simbolo.
La castità rifugge i sentimenti.
Trattieni i respiri, ma vivi
trattieni le lacrime e combatti
non trattenere le passioni
amare non è peccato.
Donna, senza la tua sensualità
sei una rosa senza profumo.
Angelo candido, preda ambita
del peccato supremo.
Tuo padrone, quel demone,tentatore
che nel paradiso perduto
rubò la tua ragione
e fece di te un Eva piangente.
Strappate le ali rimase
quel tuo cuore grande
che fa del peccato essenza d’amore.



Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 25/06/2018 - 10:56
Da mirella narducci
Letta n.566 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Mirella certo no Non è peccato...
è quello che, liberamente,
una donna desidera che sia...
Ma... ci sono ancora molti ma nella convinzione comune...
Brava...Complimenti!

Grazia Giuliani 25/06/2018 - 20:02

--------------------------------------

Bellissima e vera. I vecchi tabù man mano stanno sparendo, dando alla donna piena libertà di espressione, anche per ciò che riguarda il sesso.

Teresa Peluso 25/06/2018 - 19:57

--------------------------------------

Basta intendersi sul significato di peccato...
Bella e significativa

Roberto L 25/06/2018 - 18:55

--------------------------------------

Bella e espressiva.

Massimo Tovagli 25/06/2018 - 16:55

--------------------------------------

Mirella assolutamente no, non lo è...condivido i tuoi splendidi versi, perché finalmente la donna riesce a vivere pienamente la sua sensualità, senza essere castigata come in passato...anche se il tabù è rimasto per certi versi, profondamente inciso nell'inconscio...ma si libera dal peso e dal "peccato" assurdo che è stato dato!!! Poesia bellissima. Complimenti da donna a donna!

Margherita Pisano 25/06/2018 - 16:47

--------------------------------------

MIRELLA NARDUCCI. Piano piano stanno cadendo i tabù che la tradizione ci ha tramandato e che hanno retto per secoli ed influito sul comportamento umano. Alla donna venne ritagliato una morale che comprimeva il desiderio dell'amore esiliandolo dentro un confine asfittico ed angusto. Ultimamente però essa ha saputo reagire liberando il corpo e la mente ridando fragranza e profumo ad una rosa altrimenti "avvizzita". Tema delicato e complesso affrontato con ottima capacità espressiva. Complimenti, ciao

Francesco Scolaro 25/06/2018 - 14:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?