Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non so se sia giusto...
LETTERA A MIA MAMMA...
A quest’ora le nuvol...
E poi cadi......
L’occhio Destro....
RICORDO DEL PRIM...
Fiume...
GIORNO NEBULOSO...
Messaggio in bottigl...
PER TE...
COSA C'È...
EUROPA...
La notte alle porte...
Un bambino mai nato...
Scrivere dislessico...
PORTAMI NEL TUO MON...
Le parole che.mancan...
Quand\'è che riuscia...
A mia madre...
PRIMAVERA...
Svanisci...
Ics...
Lacrime di nostalgia...
Come stai...
Come volevi tu...
PREGHIERA DI UN BAMB...
Duetto verde bottigl...
DIMMI...
L’importante è esser...
Non dimenticarmi...
BAGNO A MEZZANOTTE...
ARMIAMOCI DI AU...
Haiku 3...
Impara a respirare...
LA TRAGEDIA DELLA VI...
tramonto di maggio...
Cap 4. I Delitti Del...
TU LA CHIAMAVI MAMMA...
Sei tu soltanto...
IL suonatore di seni...
Scomparsi...
Giorni amari...
Realtà Surreale...
Chi sono?...
Lontano è qui?...
Stella Regina (filas...
Bali...
SE POI ANCHE IL CIEL...
Libertà e finzione...
Addio...
Tu che vivi nell'ing...
Sto bene...
Nel segno del cancro...
Universo...
Haiku L...
C'era una volta......
Il volo del Gabbiano...
Tra cento anni…...
Febbre...
Primavera montana...
Haiku c...
ASPETTARE...UN ABI...
Ritratto...
I commensali...
La voce del silenzio...
La burba...
Portami dove sei fel...
Senza timore...
VITA DA NONNO...
Haiku 6...
Il mugnaio...
ANIMA NUDA...
...di lei con me...
Nonostante tutto...
IL CUORE DEL RE...
Manca...
Nessun verbo...
Se la passione è il ...
In immensità di sogn...
a giovanni falcone...
VORREI PARLARTI...
Due vecchie amiche...
Il volto di mia madr...
COME SPIGA...
Cresce bene il bambi...
Di te...
Solo un sorriso...
LA REGINA MORGANA...
Temo la morte come l...
Chiesetta di San Gio...
…...
MAMMA...
Cent'anni di solitud...
Sicurezze...
Il cacciatore...
fibromialgia...
Nella mia poesia, ma...
Grazie, mamma...
Ninna nanna per te M...
L' amore ha pazienza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Eppure sembra semplice

Se volessi inciampare
anche solo nei tuoi capelli
ne uscirei a brandelli.


Immagina se cadessi
e mi perdessi
nella tua voce.
Preferirei ascoltarti sottovoce
mentre mi parli , cosi veloce ,
da dimenticare d'essere in un mondo feroce.


E' proprio quando liberi te stessa
che capisco quanto tu sia complessa.


Eppure sembra semplice da spiegare
ma non riesco a negare
quanto difficile sia amare.
In realtà mi basterebbe accarezzare
il tuo viso pieno di forti pulsazioni
che contengono piccole e incessanti emozioni.


Vorrei che fosse semplice percepire
tutto quello che non riesci a dire.
Lo si sente ovunque, persino quando cerchi di chiarire
di non saper a cosa ambire o dove finire.
Pensi che i tuoi segreti
siano piccoli amuleti
nati da pensieri concreti e obsoleti.


Cerchi protezione
da una forte emozione
che non fa altro che divorare il tuo animo.


Credi che questa emozione
che tante volte si manifesta come una sensazione
sia frutto della tua confusione
come se il sentirsi confusi
ti renda come tutti questi intrusi:
ottusi e socchiusi.


Qui non si parla degli altri. Non si parla della massa.


Qui si parla di te
e di quanto possa essere semplice affermare
che desidererei tanto affogare
nei tuoi grandi occhi,
cosi strani e lontani
da non saper ricordare
se stia guardando te o il mare.


Perchè andar via
quando so che l'unica scia
in grado di stimolare la mia armonia
provenga da te?


Come farei a lasciare
tutto quello che abbiamo saputo creare,
senza mai smettere di individuare
ogni piccolo e nuovo grigiore?


Vorrei tanto che tutto fosse cosi semplice
ma basta avere te e solo te
come mio complice.



Share |


Poesia scritta il 15/09/2018 - 01:42
Da Domenico Urgo
Letta n.247 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Complessa
Ma d'altronde "nn è semplice "
Molto bella, complimenti

laisa azzurra 15/09/2018 - 09:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?