Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ANGELS...
Il Cilento...
HAIKU N. 2...
Bagliori...
In questa vastità...
L'ultimo ebanista...
Farò la maestra...
A volte le parole so...
Haiku amoroso...
Aquilone...
SILENZIO...
Quello che nascondi ...
Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LEGGENDA METROPOLITANA

Nel sole del mattino
si sveglia, tutt'intorno, la città,
nel caos provinciale
la vita di motori viene e va.
Metropoli troppo affollate;
avanti, così non va,
nell'alba di un nuovo mattino
teniamoci stretti; qualcosa qui cambierà.


Il faro sopra il colle
illumina la strada fino là
una donna e il suo bambino
senza più un uomo, chissà dove andrà.
Ma nella luce del sole
sento che sta per cambiare qualcosa,
e nella città infinita
si muove qualcosa, chissà cosa sarà.


E' una leggenda metropolitana
quella che prende questa città,
ci fa paura vederla ora,
ci fa paura sentirla qua,
e pensa al mondo che sta cambiando,
e così che fine poi farà,
ma sta cambiando qualcosa in meglio,
nella metropoli chissà cosa sarà.


E tuoni e fulmini scuoton tutto,
spazzano via i palazzi e questa mia città,
le grandi strade sommerse ora,
non più automobili, non più caos, non più realtà,
e allora pensa al domani,
di noi chissà cosa sarà
se tutta questa città sparisse,
senza più nulla chissà come si vivrà..


E' una leggenda metropolitana
quella che prende questa città
e nel domani che fa paura
non sappiamo come si vivrà,
si ritornerà al passato
certamente meglio che qua,
con grandi eventi a coprire la storia,
nella metropoli chissà cosa sarà.


Forse andrà tutto meglio
se indietro si tornerà,
niente auto o inquinamento,
questa terra trionferà!


Ma è solo un sogno ad occhi aperti,
purtroppo nulla qui cambierà;
è una leggenda metropolitana
che sai, ci prova, ma questo volo mai spiccherà.



Share |


Poesia scritta il 30/11/2010 - 18:18
Da Manuel Miranda
Letta n.564 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?