Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Le stagioni

Tremano allo zefiro sui rami
le stanche foglie ormai avizzite,
si staccano poi e fra eteree spire
e lugubri mugghii cadono al suolo.


Il crudele vento d'autunno
le porta lontano dalla pianta,
le scuote, le accumula o le svia
e alle gelide aure invernali
le disperde senza lasciar traccia.


I freddi uccelli con brevi voli la
distesa di grigie brume corrono
e con cinguettii e canti d'amore
cacciano le rade mosche e gli insetti
che l'inverno non ha ancora vinto.


Il cielo muta d'aspetto.


Scende calma la candida neve,
i fiocchi insonni all'aria ondeggiano
e si posano, soffice e calda coltre,
sul mondo. Le case variopinte
la morbida ovatta ricopre e gonfia
come grandi vele alla marina
e gli scheletri dei nodosi alberi
imbianca e trasforma in marmorei
fantasmi dalle cento e più braccia.


Il contadino al focolare asside
i cari figli e l’amata sposa
mentre pensoso lo sguardo aguzza
tra la finestra sulle nivee zolle
e sogna il germogliar del seme.
Intanto la neve si scioglie al tepore
del pallido sole primaverile e tremulo
e mutasi in acqua cristallina che,
ruscello eterno, sulla terra spande.
Giunge, quale anelito di giovinezza
la primavera capricciosa e ricca;
le gemme preziose ai rami,
gli uccelli tornano ai nidi antichi
e, fragili, per l'infinito azzurro
sfrecciano veloci, sicuri, di trilli
riempiono l'aria e di nuova gioia.


Muoiono le scintille nei camini,
gai riprendono per le vie i giochi.
Sotto le grondaie le nere rondini
nuova l'usata cova fanno e
s'ode il lieto garrire dei nati.


Gioioso il campagnolo i campi mira
e il verde grano in gialle distese
al caldo sole che dardeggia
nello spoglio cielo estivo
e mentre la calura cresce e l 'afa
all'ombra di grandi e fresche piante
innocenti amori sbocciano fra bimbi
che, sdraiati, si prendono le mani
e ..... sognano.



Share |


Poesia scritta il 12/11/2018 - 12:00
Da Donato D'Addosio
Letta n.145 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?