Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...
Asterisco...
Nere di cioccolata, ...
Male...
dolcemente amor mio ...
I se e i ma della vi...
Milongueros...
ricordi...
mattina al mare....
Vacanze isolane...
Nei momenti di trist...
IL TRAMONTO E ...
Escatologico...
Parole parole...
HAIKU N.31...
LA POESIA...SAI...
Riccardo...
Diario...
LA SERA IN CUI NEL P...
Sms...
Aspetta un attimo...
Filastrocca di Natal...
LILLO E LA BANDA DEI...
In cerca...
Effetto dello specch...
Notti d'inverno...
L’universo dentro me...
SOLE...
Vestito...
A poco a poco la ser...
Giudici o giustizier...
IO CHE TENTAI...
Anima...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PER NON DIMENTICARE

Fu il 27 Gennaio 1945,
quell’orror che terminò.
Chi ancor vivo intra le mura si trovava,
per la gioia de la libertà urlava.


Tanto patimento, tanto rimorso,
per chi sotto le lordi man rimase,
per chi non vide più la luce
del caro sole, che anche lui soffriva.


Quell’orror scatenato da cotidia follia
tanto costò ai cari fratelli
semiti; pagaron a caro prezzo
l’idee d’un folle capo di Germania.


Ah! Qual pena provo anch’io adesso,
nel rimembrar tanti ricordi maculati,
lordi di sangue umano, di tante alme
che mai più rivedran la loro casa.


Oh, qual malinteso fu
scintilla di così tanto patir?
Oh, se la scintilla niuna fu,
allora l’uomo gaudio ne provò.


Quale uomo folle più di lui
provò godere in tutto quel che fu?
E mentre lui godeva immensamente,
la morte incombeva sulla gente.


Ma come ogni idea folle finisce,
anche questa la morte alfin provò;
e adesso a provar più godimento
fuor (furono) gli Ebrei, che a casa ritornaron.


Or ben 12 Lustri son passati
da quando tutti furon liberà’;
e tutto ciò che avvenne da quel dì,
non accada mai più, nè or, nè mai...



Share |


Poesia scritta il 05/12/2010 - 18:35
Da Manuel Miranda
Letta n.583 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?