Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ci baciavamo...
tempo d'aurora...
Poi pensi di conosce...
Rondini in viaggio...
Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...
Lungo una strada pol...
15 febbraio...
DISLESSIA...
Anche i virus hanno ...
COME I CAVOLI A MERE...
Amore unico...
La vita fuori...
Percezione...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Vicoli

Un suono sordo di tamburo
invita fra Vicoli e amici
La pietra arenaria
che domicilia i tuoi passi,
trasuda di sole e di olio rifritto.
Negli angoli,
un forte, volatile, odore di piscio stantio
disorienta il destino.
Serrande gonfie di noia,
rimandano pensieri ad antichi splendori.
Donne
com'è allegorie
consumano la notte.
Appoggiate a muri fatiscenti,
aggrappate all'impossibile,
tentano viandanti.
Cerchi aria
verso la piazza grande,
nella speranza che il carnevale mascheri
tristezze.
Affondi le mani nel paltò,
fra' le unghie,
coriandoli già usati
non ti possono bastare.


Share |


Poesia scritta il 18/04/2019 - 11:24
Da Barbara Lai
Letta n.198 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


La trovo incredibile, e incredibilmente realistica. Grazie per il tuo commento

Mastro Poeta 24/04/2019 - 15:17

--------------------------------------

Bellissima

Ernesto D'Onise 19/04/2019 - 09:54

--------------------------------------

Triste, ma bella

donato mineccia 18/04/2019 - 19:26

--------------------------------------

BARBARA...L'ho letta attentamente ed i vicoli di qualsiasi paese o città sono come li hai descritti. In più questa tua ha il tocco triste e perverso di un disfacimento non solo del posto ma anche dell'animo umano. Molto bella Ciao Buona Pasqua

mirella narducci 18/04/2019 - 16:07

--------------------------------------

Wow
Ti sei superata...
Davvero bellissima, Barbara

laisa azzurra 18/04/2019 - 15:14

--------------------------------------

Brava Barbara Bellissima poesia

Francesco Cau 18/04/2019 - 13:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?