Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

AMICO IL SILEN...
Le ceneri...
La treccia bruna...
Pensandoci, oggi per...
Le foibe dell' anima...
Pierina...
Infanzia...
Intenso...
... adagio...
Aquiloni...
LA NOTTE...
Sei qui davanti a me...
Le donne innamorate...
Il semplice vivere...
Il dono...
Ringraziamento...
HAIKU G...
CERCO...
ATTIMI DI LUCIDITÀ...
Scrivere....
La felicità non ha u...
200 PAURE ED OLTRE...
Lettera ad un immens...
Un diverso atteggiam...
Una rosa di notte...
Haiku 9...
Non so se sia giusto...
LETTERA A MIA MAMMA...
A quest’ora le nuvol...
E poi cadi......
L’occhio Destro....
RICORDO DEL PRIM...
Fiume...
GIORNO NEBULOSO...
Messaggio in bottigl...
PER TE...
EUROPA...
La notte alle porte...
Un bambino mai nato...
Scrivere dislessico...
PORTAMI NEL TUO MON...
Le parole che.mancan...
Quand\'è che riuscia...
A mia madre...
PRIMAVERA...
Svanisci...
Ics...
Lacrime di nostalgia...
Come stai...
Come volevi tu...
PREGHIERA DI UN BAMB...
Duetto verde bottigl...
DIMMI...
L’importante è esser...
Non dimenticarmi...
BAGNO A MEZZANOTTE...
ARMIAMOCI DI AU...
Haiku 3...
Impara a respirare...
LA TRAGEDIA DELLA VI...
tramonto di maggio...
Cap 4. I Delitti Del...
TU LA CHIAMAVI MAMMA...
Sei tu soltanto...
IL suonatore di seni...
Scomparsi...
Giorni amari...
Realtà Surreale...
Chi sono?...
Lontano è qui?...
Stella Regina (filas...
Bali...
SE POI ANCHE IL CIEL...
Libertà e finzione...
Addio...
Tu che vivi nell'ing...
Sto bene...
Nel segno del cancro...
Universo...
Haiku L...
C'era una volta......
Il volo del Gabbiano...
Tra cento anni…...
Febbre...
Primavera montana...
Haiku c...
ASPETTARE...UN ABI...
Ritratto...
I commensali...
La voce del silenzio...
La burba...
Portami dove sei fel...
Senza timore...
VITA DA NONNO...
Haiku 6...
Il mugnaio...
ANIMA NUDA...
...di lei con me...
Nonostante tutto...
IL CUORE DEL RE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Nuovo anelito

A voi,
che scivola estasi grondante
odore sessuale,
effluvi gravidi di reflui e rottami,
plastica invasiva,
dico: - Bene! -


Potessi, dalla cima della Grecia,
urlare,
il maestrale porterebbe il mio
- Ecco...mi!-
ai palazzi di Ulan Bator
e su ali persiane
disperderebbe al vento
l'aria d'un singulto ballerino,
cosa mai fa,
il poeta incarnazione virulenta,
alla cima dei vulcani?
Spegne lava col suono di violini,
tiene una labile candela,
soffia via un umile - Fui...-


Ma arrogante come il blu,
la sera,
banchiera avida di luci,
reclama a sé il suo grido,
dall'ovest all'est una voce sola
- Il futurismo! -,
graffiamo con tetti d'alluminio
il becero manto delle lune,
porgiamo arie belligeranti,
il fumo dei camini, il rogo, il cappio!
Dai carboni della notte
letame nuovo a concime d'ossa,
riposi stremato da milioni di penne
l'argento sconfitto
- Ahi, la notte si colora...-,
del lamento del Poeta.


Vedo già la marcia stonata,
milioni di stivali, pennacchi,
su per i viali
- Ehi voi, fate strada! -
La baionetta al verso,
affilata, lucida,
che da nere bocche poi si spari fuori,
unisono, compatto,
dalla cima della Grecia
- Io so...no! -
in un sacco di coltelli,
botte di proiettili
su barbieri rattrappiti.


La piazza li accoglierà,
nelle tombe sonnacchiose
dimoreranno all'altare dell'Opera,
alla storia consegnati,
- Bevete questa cola! -


Nuovi dèi,
zanzare
e fanfare di sangue.



Share |


Poesia scritta il 20/04/2019 - 15:19
Da Filippo Di Lella
Letta n.54 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Molto grato del tuo tempo! Un caro saluto

Filippo Di Lella 22/04/2019 - 10:47

--------------------------------------

Una cascata, una corsa tra storia, passato gravido di eccezionalità e miseria del presente... versi pregnanti, intensi, scorrevoli... piaciuti.

Margherita Zocco 22/04/2019 - 08:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?