Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...
l\'errore...
Il primo bacio...
Tradire...
SONO STATA...
Il recapito...
l'embrione dell'amor...
Se fossi vento...
ITALIA BELLA...
un gatto randagio...
HAIKU F...
Ascolta il vento...
Dialogato...
Haiku n°8...
Pianura...
Figlio/a...
Voglio raccontarti...
NEL SOLE AL TRAMONTO...
Caramelle. Alcune...
AMAMI...
Fiume...
L’ignoto sporge alla...
Stagno...
Il Potere della Real...
Feto non fummo per v...
SULLE ORME DE...
Silenzi...
La mia Anima è circa...
Lo spaventapasseri...
Non ho paura del bui...
Gli insaziabili...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PREGHIERA DI UN BAMBINO NEGRO

Signore,
non permettere che io vada,
voglio fare quello che faceva mio padre,
voglio camminare per i freschi e rigogliosi boschi
dove la notte danzano le anime dei nostri avi,
voglio andare per i rossi sentieri
arroventati dal calore del meriggio,
voglio dormire come faceva lui
ai piedi del grande albero,
voglio nuotare nelle turchesi acque del mio mare,
mangiare la bianca polpa del cocco,
voglio la mia capanna di bastoni e fango,
voglio solo guardare i colori della mia terra,
guardare il tramonto,
poi l'aurora della mia amata Africa.


Share |


Poesia scritta il 17/05/2019 - 23:53
Da franco dima
Letta n.111 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Senza dubbio questa tua poesia
fa pensare .
Ma anche io vorrei tornare come quando
ero bambino, correre nella strada senza paura comunque vada.
Le serata al fresco fuori dove si raccontava di gioie e dolori.

Francesco Cau 18/05/2019 - 11:53

--------------------------------------

Così dovrebbe essere, non solo per i più
piccoli, che spesso vengono spediti in Italia come sacchi di patate su barconi avariati con rischio di morte sulle inferocite onde, mentre chi riesce a salvarsi dal mare deve vivere più che da schiavo nella nostra patria accogliente ma con scarse risorse. Fatte in modo che gli africani godano dei loro boschi e dei loro animali e non a dover dormire all'addiaccio sotto ponti e su campi in'accoglienti. Bye bye

Gabriele Vacca 18/05/2019 - 11:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?