Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Climbing...
Al costo di un franc...
Versi sciroccati...
PENSIERI ALLA ...
PRIVATO...
L'ultimo torneo del ...
La guerra...
PRIMAVERA...D'AUTUNN...
Cedo il passo alla p...
L'uccellino e il pes...
Velata...
Non lo sapevo...
Sogno di un bambino...
Alla stazione ferrov...
Haiku 11...
Amore senza silenzi ...
Pianto di sale...
La psiche...
Tanka 1...
l'amicizia è......
Notte senza luna...
A Giulio Tiberio...
boschi d'ottobre...
AMABILE CREATURA...
Mi hai fatto innamor...
Metafora auttunale...
In attesa...
Sguardi...
Quell’espressione di...
Stelle...
Con me passeggiando...
IN QUEL SUO SAPERE...
LE PAROLE...
Come il ponte unisce...
Gita di terza Media ...
TU ERI UM ANGELO...
Oggi...
Scrivere...
Casuale...
E io dormivo...
The first memory...
Non dire mai....
LA METAFORA DELLA ME...
Dall'immensa finestr...
Negli USA vendono le...
IL SENSO DELLE COSE...
Minuscole sensazioni...
Poesia...
essere in attesa...
Café del mar...La pa...
Metafora...
VOLA VIA LONTANO...
Haiku K...
Pensieri della sera...
Stranezze...
Grundig...
C'è un posto nel mio...
L'esule...
Haiku F...
Tagli indiscriminati...
Come cadono le fogli...
SOFFRIRE E' UN ...
Lontano...
Trasformazioni...
PREDA CHE SCAPPA...
Oste mi porti il con...
L'APPUNTAMENTO...
HAIKU G...
Nel tempo...
Quasi notte...
un raggio di sole ...
Lontano accanto a me...
Cellophane...
Proprio in quella li...
Tanka 6...
Mi baci...
Domenica...
Sabbia...
Solo se conosci la b...
Ottobre...
Gentilezza ...
nuvole e autunno...
L’organo...
La poesia dell'ultim...
Ho sempre desiderato...
CAVATAPPI...
L' EREMO SEGRETO ...
Kaleidos...
La vecchia stazione...
Lontani...
Non ti dimenticherò ...
SOLO I PASSI...
Haiku 16...
Dolci note di vita (...
Nel mondo di Afrodit...
Muro di ghiaccio...
Inverno...
Maratoneta...
Inganni...
CIO' CHE E' RIMASTO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Follia dantesca

Io che costruii parole su misura
(come Dante) in caricatura
fabbricandoli a dismisura,
innalzandomi in quell’altura.
E come Dante nel Paradiso
scrivo in corsivo
ma con tenero viso
perché nell’inferno
sarò intriso...
ma poi sarà paradiso.
Credendomi il massimo genio
creatore di letteratura,
d’i Serafin, invidia e gelosia
m’indracai, feroce come un drago”
scrivendo frasi come un mago,
mostrando i denti ma con diniego
io umile forestiero.
Tu anti amico
Inventrasti “nascondendo
in una cavità, del tuo ventre
come quello che ‘mparadisa la mia mente.
Come, colei che “
mi fece toccare
il cielo con un dito
ma irriverente
di insana follia
facendo solo ridere la gente
per il suo fare strafottente
d'ora in avanti
non leggo niente.


Share |


Poesia scritta il 14/06/2019 - 08:09
Da Francesco Cau
Letta n.178 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Sei sempre unico e travolgente.

santa scardino 14/06/2019 - 22:04

--------------------------------------

Addirittura Dante...
Sempre bravo, acuto e divertemte

laisa azzurra 14/06/2019 - 20:22

--------------------------------------

Invece devi leggere!!!!

Maria Isabel Mendez 14/06/2019 - 15:28

--------------------------------------

Sei stato coinfolto dal sommo!..
continua anche a leggere.
bravo frank...

Salvatore Rastelli 14/06/2019 - 14:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?