Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ti ricordi luna?...
Il campanaccio...
Haiku T...
Caterina...
DEAMICISIANA PRIMA :...
I magnifici sette...
Notte bianca a San F...
Fragili...
HAIKU n...
Se il mio vivere......
È necessario riparar...
Inquieto pensiero...
il bisogno di te...
Piombo...
DELIRIO.......
Il Tempo Sottrae...
Vita ordinaria...
MALINCONIA...
Eppure la palla di v...
Una bimba mora deve ...
Da una gentilezza, p...
C'è sempre un vento...
La verità, quando vu...
Episodio...
Alcune volte nella n...
unto di femminicidi...
Il mio senso vive so...
Proposte particolari...
Donna Fugata...
IL GRUPPO BASE...
L'amore per la Natur...
Il sole cieco...
e poi, e poi ancora...
Il pane...
VIVERE NEL VUOTO...
L’aprimitilli...
Passione di fuoco....
CONVINZIONI...
La stella cadente...
Dove il tempo...
PELLEGRINAGGIO A MON...
L'astronauta e la Lu...
POTEVO IO ESSERE RE...
IL PRIMO AMORE...
Natura...
Sono vecchio...
mondo pazzoide...
VITA SCAPIGLIATA...
Nel bagliore di una ...
CLANDESTINO...
Un figlio ti cambia ...
Enzo Jannacci...
Un'estate al sud...
Vanno gli innamorati...
Notti di luna...
Parentesi...
Il pensiero...
Gocce in cielo...
Quel sussurro...
ATTIMI MINUSCOLI UNI...
Casa rude...
Simulacro ingannator...
IL SOGNO DI GREAT SW...
Il mio analista è in...
Io vivrò per te...
TU...
Viandante...
Immenso mare...
I miracoli esistono,...
C\'era una volta......
Talora la sincerità ...
Una tunica bianca...
Uomo bianco e uomo n...
a commuovermi ci pen...
Quaderno delle poesi...
Ironia dell'alcool...
Non è tardi...
INVENTIAMOCI LA ...
L'estremo punto le o...
Un cretino che crede...
Non chiamatemi poeta...
Quel sogno irreale!...
Timidezza...
Se ti chiedi se farà...
Immagina il mio sile...
Gioconda del cielo...
UN KILLER VENUTO DAL...
Mare...
ETERNO PIACERE......
La poesia...
Lo scrigno...
Sotto un cielo di st...
Passerei la notte a ...
L'incidente...
Il silenzio...
Notte di luna...
cos'è la nostalgia ...
Una rondine...
Sul filo corre la vo...
Haiku 10...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Vedimi

Si stese nel braccio suo
a mostrare ciò che è creato.
"Vedi?"
Non c'è più posto per nascondersi
ad aspettare sere di grilli e canti,
né lucciole di stelle.
"Vedimi!"
Il grido silenzioso
tra una folla di nessuno
si fece stretto a un bimbo,
esule nel corpo di un gigante
che odorò fiori, ma non colse,
correndo -fragile- senza calpestare mai.
"Vedimi, ti prego"
Un'acqua stanca mormorava,
intenta, nel suo colore oscuro,
a raccontare di pene e croci.
Le nostalgie superstiti,
ora mescolate agli anni
si immersero tra nebbie
che confusero le immagini.
"Vedimi ancora"
Un'ombra d'uomo azzardò l'idea,
ponendosi ad esempio del giusto
o del salvabile.
Tenendo chiusi gli occhi,
il bimbo,
vedeva, si, ma il tempo prima
di essere un gigante.


Share |


Poesia scritta il 20/06/2019 - 15:23
Da Davide Bergamin
Letta n.150 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Nn so se l'ho capita e nn voglio azzardare nessuna interpretazione...
Ma m'inquieta, seppur nella sua perfezione

laisa azzurra 20/06/2019 - 19:38

--------------------------------------

Non so commentare la bellezza di ciò che hai scritto...complimenti

Mirko (MastroPoeta) 20/06/2019 - 19:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?