Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...
l\'errore...
Il primo bacio...
Tradire...
SONO STATA...
Il recapito...
l'embrione dell'amor...
Se fossi vento...
ITALIA BELLA...
un gatto randagio...
HAIKU F...
Ascolta il vento...
Dialogato...
Haiku n°8...
Pianura...
Figlio/a...
Voglio raccontarti...
NEL SOLE AL TRAMONTO...
Caramelle. Alcune...
AMAMI...
Fiume...
L’ignoto sporge alla...
Stagno...
Il Potere della Real...
Feto non fummo per v...
SULLE ORME DE...
Silenzi...
La mia Anima è circa...
Lo spaventapasseri...
Non ho paura del bui...
Gli insaziabili...
E io...
Betulle...
Alfabeto...
LA FINE DELL\'ESTATE...
forse lei voleva las...
Chissà se un giorno...
Caffè amaro...
Vita più dolce...
STORIE DI CIELI E DI...
La D è la B di bandi...
A casaccio...
Settembre...
Jean, il pittore...
Creazione...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Abuso

Ormai sono un animale ferito
che si lecca le ferite ogni giorno.
Ferite che non guariscono mai.
C'è un campanello d'allarme dentro di me,
che continua a suonare
perché teme che qualcuno possa finire
quello che tu hai iniziato,
qualcuno possa farmi più male di quello che hai fatto tu.
Quello che hai fatto,
l'hai fatto sfrontatamente,
ferocemente,
senza il mio consenso.
Hai creato scompiglio.
Hai distrutto il mio dna.
Hai appiccato un incendio nel mio cervello
che porta ancora le bruciature dell'orrore.
Non so più chi sono.
Rivorrei la vecchia Chantal.
Rivorrei la vecchia me.
Non mi riconosco più.
Quelle carezze violente che mi davi io proprio non le volevo.
Quelle mani che frugavano dove non si deve.
Chiusi gli occhi,
non volevo vedere,
non potevo vedere quello che facevi.
Volevo che tutto finisse in fretta,
il più in fretta possibile.
Quel dolore che mi provocavi con le tue mani pesanti.
Quel dolore è divenuto intensa e straziante sofferenza
che mi precede
che mi segue ovunque io vada.
Quei lividi che si estendevano per giorni sulla mia pelle....
Non posso credere che è stato fatto a me.
Preferisco morire che vivere per sempre con quel ricordo.
Ricordo tutto, tutto, dal primo all'ultimo minuto.
Ricordo che giorno era....
Tu con spregievole egoismo soddisfavi il tuo perverso desiderio con concupiscenza.
Non t'importava cosa io fossi, come io mi sentissi.
E tu provavi soddisfazione nell'avermi resa più debole.
Ora lotto con le sabbie mobili,
coi miei demoni interiori,
con i fantasmi dei miei incubi peggiori.
Ho capito che le persone malvage esistono davvero
e non sono fantascienza.
Sanno distruggerti l'anima e farla a pezzettini.
Sanno farti tacere,
e bloccare i tuoi strilli
avvolgendo figurativamente la tua bocca con un nastro invisibile.
N.B.: Ho scritto questa poesia per far capire il dolore che prova una donna quando viene abusata.
È una poesia anti-violenza


Share |


Poesia scritta il 20/08/2019 - 17:21
Da Maddalena Clori
Letta n.94 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazia ed Ernesto vi ringrazio per i complimenti.
Buon week-end

Maddalena Clori 23/08/2019 - 18:12

--------------------------------------

L'ho letta ieri, non è facile commentarla perché è un argomento che fa soffrire...
Sei stata brava e coraggiosa e ne è uscita una poesia da apprezzare.

Grazia Giuliani 22/08/2019 - 19:33

--------------------------------------

Tratti di una piaga sociale cui pare non si voglia porre rimedio. Hai fatto bene a metterla in versi. Complimenti

Ernesto D'Onise 21/08/2019 - 18:09

--------------------------------------

Grazie Maria Angela per il tuo commento. Grazie per aver apprezzato la mia poesia.
Buona giornata.

Maddalena Clori 21/08/2019 - 17:00

--------------------------------------

Testo davvero molto apprezzato

MARIA ANGELA CAROSIA 20/08/2019 - 18:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?