Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un riflesso già vist...
A due passi dal Para...
La luna degli amanti...
AMORE ILLUSIONE...
Senza di me...
Stagioni...
BANALITA'...
IL TUO PROFUMO...ANC...
Ma può reggere il pa...
Ottobre...
Penso, e dunque non ...
Haiku 13...
Cadaveri d'inchiostr...
SUL MIO VISO CAREZZE...
Il sole tra gli albe...
Stella...
Snake...
I colori.della stagi...
Cara comunità di Ogg...
Pensieri / incerti...
marivelgioso crevlel...
L’ora di pentirsi...
Ali di carta...
TI STAVO CERCANDO...
Luce alterna...
Specchio...
Soltanto quattro mur...
L'ultimo traghetto...
Ti ho pensata una se...
Assimilo gli alberi...
Da qualche ora...
Gli occhiali...
DOVE SVANISCONO ...
HAIKU H...
Tempo d'Amore...
Reminiscenze...
ONDE...
Sconosciuti mondi...
Giotto e l'invenzion...
Pinnettas...
Vorrei gridare al te...
Cinque candeline...
Haiku 12...
I miei pensieri...
Certe volte capita...
19:53...
Fiabesca...
Oltre il vento del c...
Lei...
Sei tu....
Climbing...
Al costo di un franc...
Versi sciroccati...
PENSIERI ALLA ...
PRIVATO...
L'ultimo torneo del ...
La guerra...
PRIMAVERA...D'AUTUNN...
Cedo il passo alla p...
L'uccellino e il pes...
Velata...
Non lo sapevo...
Sogno di un bambino...
Alla stazione ferrov...
Haiku n 3...
Haiku 11...
Amore senza silenzi ...
Pianto di sale...
La psiche...
Tanka 1...
l'amicizia è......
Notte senza luna...
A Giulio Tiberio...
boschi d'ottobre...
AMABILE CREATURA...
Mi hai fatto innamor...
Metafora auttunale...
In attesa...
Sguardi...
Quell’espressione di...
Stelle...
Con me passeggiando...
IN QUEL SUO SAPERE...
LE PAROLE...
Come il ponte unisce...
Gita di terza Media ...
TU ERI UM ANGELO...
Oggi...
Scrivere...
Casuale...
E io dormivo...
The first memory...
Non dire mai....
LA METAFORA DELLA ME...
Dall'immensa finestr...
Negli USA vendono le...
IL SENSO DELLE COSE...
Minuscole sensazioni...
Poesia...
essere in attesa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Cinema IRIS

La dove un tempo
conobbe i suoi fasti
dove i film muti
erano i tuoi pasti.
Prime visioni
dei film con grandi artisti
dove pure io li ho visti.
Colossal eccezionali
con grandi attori.
Persino maciste
nei suoi muscoli eccezionali.
Quante risate con
Don Camillo e Peppone
la domenica che confusione.
Oggi non più i manifesti fuori
riportando gioie e dolori.
Oggi oramai in disuso
fuori cresce l’erba
come un indiano
nella riserva.
Le poltrone sono
diventate scranni
erano rosse nei suoi migliori anni
chiuse la notte di San Giovanni.


Dedicata alla famiglia Desogus
E al cinema iris di Assemini.



Share |


Poesia scritta il 12/09/2019 - 23:09
Da Francesco Cau
Letta n.85 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Sempre belle e accorte le tue poesie.

Antonio Girardi 15/09/2019 - 11:03

--------------------------------------

...purtroppo i cinema nei centri grandi o piccoli che siano stanno scomparendo a favore delle multisala...!

Grazia Giuliani 14/09/2019 - 18:14

--------------------------------------

Hai Ragione Leo tutti i giorni passo e vedo il degrado

Francesco Cau 13/09/2019 - 20:19

--------------------------------------

La tristezza prende sempre il posto dei luoghi popolari ed aggreganti, quando vengono dismessi, quasi come sparisse una parte della vita.

Leo Pardis 13/09/2019 - 17:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?