Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il Gladiolo...
LIBERO DI AMARTI...
Compassione...
IN QUESTA GUERRA...
La ragazza dagli occ...
ISTANTE MELANCONICO...
Strana estate...
Dolci pendii...
Scherzi della mente...
Pensando le margheri...
DIALOGO...
ALBUM DI FAMIGLIA...
COME NELLE FAVOLE...
Medusa...
Il colore giusto...
Preziosità silenzios...
Scorri e scivola nat...
Poesia (Haiku)...
Sabato quattro lugli...
Il Diluvio universal...
LA LUMACA...
C'est l'ètè...
La Ranocchia...
SE POTESSI......
Non sono di questa e...
Il cielo...
Trasognanza...
LA VITA CHIUSA ...
Mike (si può vivere ...
Poetica è la fatica ...
Ho sognato...
LE NOTTI CHE NON DOR...
Santiago De Composte...
Tutti scappano da me...
A dorso d'un secolo ...
Lenzuola al vento...
Il viale di sera...
Tremori...
La promessa...
HAIKU M2...
Smarrimento...
NUVOLE DI LUGLIO...
L' AEDO DEL SILENZIO...
Trottola...
Lungo le rive della ...
Haiku 01...
Il primo compleanno...
triste pietà...
Persa...
VENTI di PASSIONE (P...
Tornerò...
La menzogna anche se...
La fame è lo schizzo...
Sei ancora qui? (Seg...
Dall’Alfa all’Omega...
Insonnia...
Ardere...
Storie remote....
Il mio male il mio b...
Attori...
Maledetto Vento...
IL VIVERE DI OGGI...
DENTRO LA NEBBIA...
QUESTA NUOVA E...
ESTATE...
Verano...
Furetti e fiordalisi...
Mare e ricordi...
Entra dalla finestra...
Un ultimo compleanno...
IL CORAGGIO CHE SCAC...
L'inferno non si può...
Fantasmi dal passato...
Ovunque tu sia...
Riflusso...
Tanka 6...
Ah la calma!...
Aspettami...
Ricordi di un tempo...
LAGO D'ORTA...
ASTRO DEL CIELO...
Sirena...
Cola Pesce...
Oggi scrivo in rima ...
I giorni del sole...
A GIACOMO C....
Non si nasconde la l...
HAIKU B...
Sono invecchiata nel...
La Luce Blu...
I LARICI...
Yakamoz...
concedimi...
L'ombelico del quiet...
L’Eco di Avalon...
Nei miei sogni bambo...
DUE GEMELLI ALLO SBA...
Il cono...
Notte...
LA PIOGGIA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il tempo che non c\'è

La giostrina ha tre destrieri bianchi
e una copertura in confetto rosa
una balaustra le contorna i fianchi
dove s'accede al palco che riposa.


Ma se per caso musica ti manchi
o sei irritato per minima cosa
imprimi una movenza che non stanchi
il congegno delle note a iosa.


Sgorgano dal centro al limitare
dolci sonate infantili démodé
che i cavallini lenti fan girare.


I crucci se ne vanno a immaginare
il tempo che apparente più non c'è
ma torna se non smetti di sognare.



Share |


Poesia scritta il 04/11/2019 - 19:20
Da Carla Vercelli
Letta n.175 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Molto bella e originale, mi sembra di vedermi con i miei nipotini in quella giostra.

Antonio Girardi 05/11/2019 - 09:11

--------------------------------------

"dove s'accede al palco che riposa"...che bel verso. E che bella chiusa, complimenti

Mirko (MastroPoeta) 05/11/2019 - 04:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?