Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L’autore del tomo- S...
La terra ha le sue d...
Pensierini...
Il mio Tempo (poesi...
S'alza l'aurora...
Rêver Sogno...
Stanotte......
Le meraviglie della ...
Può succedere......
Luna rossa...
Imperfetto...
L'ipotesi Gaia...
HO LA MANO SCONTROSA...
UNA PICCOLA BAIA...
LABIRINTO...
Amiche...da sempre...
SOLO L'AMORE E' SPER...
Hic et nunc...
NELLE PIEGHE DELLA P...
se mi dicessi ama...
cara Franca Valeri...
Montagna...
Infinito amore...
L'amore è come la lu...
gocce di cioccolato...
Prime ore del giorno...
LA CANTONATA...
Non c’è altro alla f...
Il maranga...
Illusioni di un poet...
Inaspettatamente...
La morbidezza è un v...
Il tempo esiste solo...
Fuori dal tempo...
L'usignolo...
Baciata Dal Sole...
Sogni...
Il funerale del cort...
Un buon raccolto...
In zattera,naufrago,...
L'appuntamento in ba...
Insigne professore...
L'ultimo Jazz...
Nel silenzio...
Sera...
Lacrime...
I momenti felici som...
Ritrovarti...
UMANA ESSENZA...
Le ore dei Desideri...
L’autore del tomo- S...
Haiku M1...
Un giorno (racconto ...
Giuro...
Sotto al quadro di V...
L’Orient-Express sta...
Somnum interruptum...
Di tutte le cose cos...
SENZA FORSE ..........
Anime sospese...
Amore perduto .....
Per Amore...
CORLETO...
Poesiola...
22:48...
Il cigno...
La bella estate...
Saremo i lembi...
Verde bosco d'agosto...
Tuffi allegri...
Vita...!...
Dopo la tempesta...
Bolsena...
La forza dei pensier...
lapidee forme...
Vinile...
Non si può resistere...
non soffia più...
ANIMA...
firenze santa maria ...
uomo...
L'AVVOCATO DEL GOVER...
Un uomo...
EBBREZZA...
Forme...
L’autore del tomo- S...
Camouflage...
LA BOMBA DELL'IGNORA...
COZZA...
Andi grori...
Farfallina colorata...
HAIKU C2...
Konnichiwa...
Emozioni...
Granuli...
INCONFONDIBILI...
Parlami ancora...
AMORE PRIGIONIERO...
Il Plagio...
Senza la pace univer...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Mi piace camminare nella neve

Mi piace camminare nella neve,
anche solo allungare le dita dentro al vento
respirare l’odore di un rimorso fino ad ubriacarmene
spartire il concavo confine
con quel che resta in piedi di un pensiero consumato.
E’ come marcare il territorio con la propria idea
che si conserva nel cassetto con altri oggetti vuoti,
quei sogni di quando faceva buio al mattino presto
e non pensavi che a quella cosa lì
quella cosa che ormai hai sempre nella testa.
I giorni si arrovellano senza sosta certa
purché appaia a monte la slavina:
sopraggiunge il messaggio permanente.
Adesso in piedi tutto è sciolto intorno a te:
così il freddo muore nel passaggio caldo di un ricordo
e mi si sgretola anche l’aria sulle guance.


Share |


Poesia scritta il 12/12/2019 - 19:43
Da Alessandro Pellei
Letta n.178 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


ALESSANDRO....Mette un po freddo, ma scalda il cuore.

mirella narducci 14/12/2019 - 23:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?