Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Eravamo fuori e non ...
Gocce...
FEMMINICIDIO...
haiku 47...
Accade...
RICORDI NOTTURNI...
Il Cristo di Dalì...
Fiori d'arancio...
UNA PASQUA VIRTUALE...
In Eterno...
Senza far rumore...
HAIKU N1...
Il tempo nuovo...
Inimmaginata primave...
SOFFI...
Che tempo è ci terre...
Neanche profeta in c...
Ode dopo il proemio...
Galassia...
SOFFERMATI...
Le condizioni di un ...
come un fiume la vit...
La banalità è un po’...
Agli abitanti del ni...
Il mio mondo perfett...
Aprile...
I due Testimoni di G...
Ritrovare la luce...
aspettando la vita...
Tutto come prima...
Illusione...
Poeta pittore...
Braccia nude e prote...
Un Re...
Il mio tempo...
Canto del mistero de...
LA NUOVA ALBA...
Un'illusione...
La felicità non ci ...
Vento trascinatore...
Prigioniero delle fa...
COVID...
Pomeriggio d’autunno...
Appena dietro una vo...
Diego e il nonno...
Fino alla fine. E co...
Salasso....
METEO Fino Al 31.12....
Quando sarà tutto fi...
ERA UN POETA MIO PAD...
Primavere...
SABBIA TRA LE DITA...
ABBANDONO...
L'uccellino la vacca...
I contadini dimentic...
Al sole, all'abisso....
L'amore profondo...
Una voce unica vagav...
Sei...
Il salice...
tramonti...
haiku 46...
Inchiostro...
In cerca d’autore...
UN MIO PENSIERO...
Il cielo capovolto...
Il figlio della luna...
Lucida pazzia...
Frammenti e frantumi...
Drupa ambrata...
Sacrilego sogno...
Primavera pandemica...
Lèggere tra le righe...
Come la neve...
Come eravamo...
TUTTO CAMBIA......
Milano sospesa...
Stanotte t'ho sognat...
Fierezza...
Parla con lui...
SENRYU 2...
Una questione di pro...
Profumi......
Notturno...
POPOLO BERGAMASCO...
Sole d'aprile...
De Passione Domini...
Il profumo dell'amor...
A un uomo che non vo...
Negazioni...
Fai bei sogni...
Innocente Panico...
Non ero un ladro...
RIFUGIO...
Brindo alla vita...
I pulcini... pirotti...
IL FUNAMBOLO...
Eravamo felici e non...
Haiku F1...
Terresti? Puah!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Anche i virus hanno un core

Musa ammaliatrice,
a te neanche i virus
resistono più
e tra loro c'è pure
chi ha un core,
quello che non hai tu.


Nel nostro incontro fatale
galeotto fu il virus
dell'epatite B
che ben mi delineasti
nella sua complessa struttura,
dall'involucro australe
a quel core ingrato,
invalicabile presidio
del genoma vitale.


Da qui mi innamorai
della particella di Dane,
fatal unità virale
talor anche ferale
e da quel giorno per me
non ci fu sonno avante.


A me tanto piaceva il mare
su cui di giorno remare,
mentre mi ritrovo di notte
con versi da rimare
e per le tue poesie
c'è sempre da limare,
o Musa imbonitrice,
perfin di virus guaritrice
insieme al tuo santo protettor
già in odor di santità.


Ben riflettendo, però,
nonostante le poesie,
a me di te non resta
che solo con me non parli,
neanche di medicina
quando sempre io agogno
lezioni di epatologia,
mentre tu, riservata,
di me ancor ti vergogni.


Eppur vero che
sono un generalista
in niente specialista
ma, grazie a Te,
vorrei tanto diventare
un bravo ecografista,
tuo allievo prediletto,
anche se in tua presenza
non certo mi diletto perché
son sempre tutto tremante,
ma stai certa
non sarò il tuo amante.


E poi non sono Dante,
non mi chiamo Paolo
e tu non sei Francesca.
Io sono solo Franco,
seppur Francescoandrea,
che da tempo sogna
l'ecografia clinica
per illuminare, così,
la materna encefalopatia,
vera responsabile
di tante mie follie.


Tu, invece,
mia dolce visione,
con sublime grazia
ed eccelsa leggiadria,
per gentil concessione
in prestito mentale,
neanche oso toccarti
per non contaminarti,
mi hai già regalato,
con la tua presenza,
solo belle poesie
che mi ripagano
di tante traversie
e così non mi stancherò
mai più di contemplarti.



Share |


Poesia scritta il 15/02/2020 - 07:20
Da Francesco Andrea Maiello
Letta n.88 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?