Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'ITALIA DEI FURBETT...
In pensiero...
L'ora del corvo...
Balconcino...
CALA LA NOTTE...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Due universi...
Una piccola malincon...
Je...
Milos tra le braccia...
Silenzio assordante...
Scrivo di getto...
Ortensia Selvatica...
Eccomi amore......
Distratta...
Ancora sorridono i f...
PETALI...
L\'uomo che conobbe ...
Il faro...
NOTTI IN PRESTITO...
MADRE MIA DOLCISSIMA...
HAIKU 10...
IL CONOSCENTE PIACIO...
LA FELICITA' VIE...
caro Mango...
ROGER...
Cieli silenziosi...
Infinita luce (conco...
Note diverse...
I SUOI OCCHI COME UN...
Destino...
Cullami o mare...
Compendio universale...
In bilico...
La mia amica Martina...
LA VIA DEL CIELO...
Tra le figlie di Net...
DOLORE...
Il dolore degli altr...
Lucente D'amore...
Donna... e...
L'egocentrica a teat...
Canto di lei...
Piccolo soldato...
L\'uomo che conobbe ...
Giaggioli...
E sei sempre lì...
QUADRO DI BOTTICELLI...
Il Timido Gheppio...
Essere se stessi..ri...
IL SOLE AL TRAMONTO...
LA TEMPESTA PERFETTA...
Cartolina...
Vestita di nero...
I misteri dell\'abba...
L'unica creatura...
Tu, Alato Amorino...
Brucia la terra...
La dolce compagnia...
Lei, ride amara dei ...
La partigiana...
Rosengarten...
Dillo un'altra volta...
Intenti d'amore...
Bianco e nero...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Silvestre...
APRI IL CUORE...
La rosa...
Il calamaio di latte...
UN FIORE RECISO...
Eppure...
Tace il silente tigl...
PASCIUTI TARLI...
Musa in prestito (a ...
Nei righi...ti ritro...
MILKY CUCCIOLO...
A Mia Madre...
Il mio destino è il ...
AL MARE IN LIGURIA...
La paura della morte...
Tra un rigo e l'altr...
Poesie di gioventù...
La colazione (prosa ...
Haiku 12...
LA TRAPPOLA RUSSA. ...
Solo Amore...
ANNUNCIO D'ESTATE...
Imparare ogni volta ...
Haiku 118...
Equipollenza...
Cospira la notte con...
Notte bianca al chia...
Puoi avere ogni pres...
Un Angelo Amico...
TRA LE NOTE...
AMICA-SORELLA...
Un vero amico si ris...
Sogno o son desto...
La chiesa della soli...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



GLI INQUILINI DEL CAMPOSANTO

Con gli occhi sgranati e
il labbro che gli tremava prima di
morire, è lo strazio che provocò nel
trapasso a quel genitore; si è sentito
valutato, come un parassita; in quel
sentire più vecchi crepano, tanti più
giovani vivono.


Il tempo è denaro,
che ne facciamo dell'anziano; sono
come la povertà e la ricchezza, diventi
solamente zavorra ... il progresso affossa!
Quella esistenza dignitosa naturalmente,
distoglie dal sistema produttivo quel
parentele.


I nonni li ricoverano
come se fossero dei buoni alberghi,
convinti che gli anziani sono contenti;
affidandoli a un gerontocomio, si sono
lavati le mani con quella modernità che
si esalta l'uomo; per i vegliardi, solo
maltrattamenti.

Scaricati dai familiari
nei ricoveri per sbarazzarsi di quei
pesi, il corona virus gli sta dando una
mano per mandarli soli e delusi! Negli
ultimi anni, i diritti sociali … sono stati
infranti; i vecchi, manovrati come se
fossero rifiuti.


L'empatia per il proprio
tornaconto, è uguale dal Nord al
Sud questo accresciuto cinismo, gli
anziani deboli e smarriti, subiscono
angherie e sono confusi; si sentono
scartati dai parenti, messi in mano
agli inservienti.


L’allontanamento degli
anziani dalla nostra quotidianità,
presenta pericolosi effetti collaterali
per la nostra società; non siamo delle
valigie che non serviranno più diceva
mio nonno, è il sentirsi inquilini del
camposanto.


Un tempo, i nostri antenati
erano tenuti sotto il tetto e rispettati
fino all'ultimo giorno; stavano al camino
serviti di tutto punto, nell'ubbidienza con
il ciao nonno; la loro parola era Vangelo,
in quel dire alba e tramonto è il nostro
destino.



Share |


Poesia scritta il 31/05/2020 - 21:31
Da Gaetano Lentini
Letta n.409 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Che dire di più? Alla tristezza si aggiunge lo squallore quando si verifica l'eventualità dell'attesa di una eredità materiale; tempi bui quelli in cui gli uomini non rispettano più la saggezza dei loro anziani, quel bagaglio insostituibile di esperienza che potrebbe arricchirci tutti di levatura, carattere e qualità.
Un saluto

Filippo Di Lella 01/06/2020 - 10:32

--------------------------------------

Tristemente veritiera ma molto bella

Angela Randisi 01/06/2020 - 06:07

--------------------------------------

Triste melanconica ...molto reale.

Eugenia Toschi 31/05/2020 - 23:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?