Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un fascio di luce...
Tenera è la notte...
In punta di piedi (A...
Orologio biologico...
Perché io. Capitolo ...
2020 da dimenticare...
UN SERENO TRIONFO DI...
ATTIMO...
All'alba...
EL POETA ES UN...
Io noi e gli altri...
Canto di fiori...
Affetti...
Figlio...
Sciame di foglie sec...
Nyx...
POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

L\'uomo con la valigia

L'uomo con la valigia
non lascia traccia del suo passaggio.
Non porta con sé niente
se non il suo nome.
Flebili ricordi del passato.
Di una camera d'albergo o di
un posto a sedere su di un treno
senza destinazione finale.
E'un lento girovagare,
senza gioia né dolore.
Una porta chiusa a cui bussare.
Un pasto frugale da consumare.
Fino alla prossima sosta,
sotto una pioggia incessante,
osserva ombre a lui indifferenti.
Stelle cadute, grigi arcobaleni dipinti nel cielo.
E'come una roulette russa,
seduto ad un tavolo spoglio.
Da solo, in penombra,
dove il turno è sempre il suo.
Finché grida di bambini
in lontananza lo destano.
Uno sguardo al binario.
E'ora di rimettersi in viaggio.


Share |


Poesia scritta il 03/08/2020 - 09:41
Da Elya Baskin
Letta n.115 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Suggestioni e stati d'animo che vivono un tempo dove non c'è sosta alcuna sia nel camminare sia nel vivere quelle emozioni che sono parte di un percorso senza fine.
Molto bella

ALFONSO BORDONARO 04/08/2020 - 14:02

--------------------------------------

Bella, apprezzata!

Maria Luisa Bandiera 03/08/2020 - 14:35

--------------------------------------

Bellissima

Angela Randisi 03/08/2020 - 13:29

--------------------------------------

BELLISSIMA.

mirella narducci 03/08/2020 - 11:10

--------------------------------------

L'ho trovata splendida. Complimenti

Mirko D. Mastro(Poeta) 03/08/2020 - 10:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?