Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Un cielo stellato...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...
UN FULMINE A CIEL SE...
GRAZIE ALL'AMORE......
MA CHE COLPA ABBIAMO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

L'ultimo Jazz

L'ultimo jazz


La mia serata Jazz continua...
Piove svogliatamente,
la statale sembra più deserta del solito.
Un film in tv,
l'occhio distratto e la mente divaga,
fra pozze d'acqua che sghignazzano
e silenzi che strombazzano.
Una borsa calda sotto il braccio,
tuta e ciabatte in dotazione.
Finisce nella sera il poeta,
triste nella sua solitudine,
chiaro nella sua lacrima,
poetico e patetico
nel pantofolaio dirompente.
Cerca aiuto e grida l'anima.
Forse quel gocciolatoio ascolta
e parla
parla
parla.
“Lasciate morire
ciò che vuole morire”
Tento di rianimare qualche goccia.
Nulla da fare,
da un cenno capisco le loro volontà.
Mi guardano,
sorridono,
s'allungano a spiare
e poi giù
e io le seguo.
Lasciate andar via anche il poeta.
Canto
canto
canto
Knockin'on Heaven's Doors.
Lasciate andare alle porte del paradiso
la mia anima,
io non posso più trattenerla.
Il buio scende dentro.
Le strade pullulano di nebbia.
Non vedo sono cieco.
Ho percorso strade di polvere,
ho sognato pupazzi di latta
e burattini immaginari.
Ho dato vita a orchidee nere
e cristalli dagli occhi di smeraldo.
Ho costruito mondi d'Orione
e anime vicine ho incontrato.
Nell'universo ho riversato i ricordi.
Ma ora lasciate che il poeta muoia
della sua fine,
lasciate che un'orchidea nera
lo avvolga per sempre nella tomba,
solo così lui vivrà.
Rivivrà.



Share |


Poesia scritta il 11/08/2020 - 13:57
Da Jeremy Belle
Letta n.146 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie per i gentili commenti, devo dire la verità non mi ritrovo molto nei dibattiti, preferisco scrivere in umiltà per mio diletto, in ogni caso dai dibattiti, anche aspri, si esce con un bagaglio di cultura ampliato.

Jeremy Belle 11/08/2020 - 15:41

--------------------------------------

È raro che una poesia lunga mi piaccia, la maggior parte è un arrampicarsi sugli specchi alla ricerca di parole che la mente non trova. Questa però mi piace e tanto, ti prende nel giusto modo facendoti fare un percorso quasi personale alla ricerca di me poeta. Hai usato anche parole forti che nel contesto non stonano perché il risultato di una ricerca minuziosa e niente è scritto a caso e con una sequenza davvero mirabile.Ti avevo criticato recentemente ma devo ricredermi e l'ha fatto questa bellissima poesia.

Antonio Girardi 11/08/2020 - 15:28

--------------------------------------

Grandissima opera per intenditori. Auguri.

Ernesto D’Onise 11/08/2020 - 14:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?