Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il giorno dei morti...
Glauca la sera di no...
Luna piena...
Maestra Mile...
Vincitore...
L'amore fraterno...
Ali di carta...
Le leggende dei Cent...
Ti vestirò......
L' ASSENZA...
Primo Novembre...
HAIKU I...
IL TEMPO...
Anch'io ho paura...
SOMMESSI...
Bagliori sospesi...
Per non dimenticare...
Alla mia città...
Luci sulla veglia...
Vecchio...
OMBRELLO...
Estensione (come son...
L'ultimo valzer...
Trudy...
Stanotte ti ho sogna...
I bagagli delle nost...
Le sensazioni infini...
Silenzio...
PANDEMIA ECONOMICA...
L’attimo in cui ho c...
LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguato...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Memorie antiche

Memorie antiche


L'ebano lavorato per te
con mani di artigiano,
come i tuoi occhi che un artista visionario
ha creato per renderti amabile al mio sguardo.
Riconoscesti il mio volto tra mille altri,
tra viandanti che percorrevano strade di sale,
altri intenti a raccogliere conchiglie sparse
sull'arenile, tra atmosfere rarefatte..
Sono riuscito a togliere i rovi dal mio petto,
ho imparato a sorridere nella sofferenza,
a raccontare il mio essere errante nella vita.
Raccolgo i tuoi vestiti sparsi per terra,
dall'anima anonima e dalle armonie antiche,
seta e ricordo tra le mie mani giunte.
Vennero in tanti a cercarti, tra di essi Eratshet,
dalle mani bianche come il chiaro di luna,
Basemhet dallo sguardo intenso e dalle parole accorate,
Semesh dalle ali di cristallo e dal cordoglio antico.
Mi venne in mente il domani vissuto ieri,
il passato futuro attraverso un presente senza tempo,
il rintocco di campane, le distese di fiori di lavanda,
il Maestrale amico bisbigliare nel bosco.



Share |


Poesia scritta il 13/09/2020 - 21:09
Da Alpan .
Letta n.101 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Molto dolce , piena di immagini suggestive,che spaziano in un tipo senza tempo.

Teresa Peluso 14/09/2020 - 16:34

--------------------------------------

Veramente una poesia suggestiva che racconta una storia che si completa in un tempo indefinito tra quello di ieri, di oggi e quello di domani mentre il bisbigliare del bosco tiene compagnia!

Maria Luisa Bandiera 14/09/2020 - 15:13

--------------------------------------

Immagini suggestive in un amore che spazia tra futuro e passato,
e il tuo raccontare di essere viandante colpisce profondamente!

Grazia Giuliani 14/09/2020 - 13:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?