Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il giorno dei morti...
Glauca la sera di no...
Luna piena...
Maestra Mile...
Vincitore...
L'amore fraterno...
Ali di carta...
Le leggende dei Cent...
Ti vestirò......
L' ASSENZA...
Primo Novembre...
HAIKU I...
IL TEMPO...
Anch'io ho paura...
SOMMESSI...
Bagliori sospesi...
Per non dimenticare...
Alla mia città...
Luci sulla veglia...
Vecchio...
OMBRELLO...
Estensione (come son...
L'ultimo valzer...
Trudy...
Stanotte ti ho sogna...
I bagagli delle nost...
Le sensazioni infini...
Silenzio...
PANDEMIA ECONOMICA...
L’attimo in cui ho c...
LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguato...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Rifrazioni!

Credo ti starai chiedendo come mai
l'immagine che rimanda il tuo sguardo non sia la mia
vista attraverso il mio sguardo?
Non importa a questo punto l'aver vissuto
senza ora più riconoscersi,
sigillo amaro che di te resta dentro per sempre.
Hai visto il Lari? Non so tu, io si li ho visti!
Scorgendoli, nella penombra, mentre tu dormivi senza respiro,attenti davanti al tuo letto, le mani contrite,
lo sguardo attonito mentre tra i silenzi sussurravano
incantati, parlando della tua bellezza.
Vidi Hestia fare un cenno ad Aracne perché con ago
e filo ricucisse la tua sottoveste sgualcita,
Kwan Yin pregare con voce di cristallo
tra petali di seta.
Ti accorgi come il tempo fluisce,
mani astratte di un rosario in una preghiera di Misericordia?
Ricordo il nostro bambino dormire nella culla
sotto la trapunta colorata, col capo chino a baciarlo,
per lui cantare nenie struggenti che si diffondevano sul mare.


Mancano le stelle rifrangenti in un firmamento antico
dove il tuo Sothis non splende più!



Share |


Poesia scritta il 18/09/2020 - 22:44
Da Alpan .
Letta n.114 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Stupenda, profonda e ricca di metafore, testimoni di una grande cultura, nonché di un grande dolore. Ciao

santa scardino 22/09/2020 - 14:18

--------------------------------------

Bellissima

Angela Randisi 20/09/2020 - 13:54

--------------------------------------

Poesia stupenda, densa di sentimenti, struggente e adorna di belle immagini.

Anna Maria Foglia 19/09/2020 - 18:49

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?