Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguati...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

willy

D'orrido sangue la strada reca
dell'irridente ingiutizia il tetro sembiante
del viver di speme ribollente
e dal destin annientato irriverente.
Tra gli amici or, doman tra i fornelli
l'impronta soave di sogni abbozzati e belli
e 'l difender di soave probità
chi, da offesa altrui prostrato,
rantolava difficoltà.
No, ventuno primavere assai poche sono
per una vita che è e resta sublime dono
urla il paese di maledizion e pianti
nel pensarti in nuda terra
e non avvinto a quanto avevi davanti.
Orfani giacciam Willy
del tuo sembiante ma non dell'esempio
chè di quel d'amor vero e autentico
sempre sarai per noi inscalfibil tempio.
Geme il banco, geme il tuo pallone
gemon per il precoce dipartirsi tuo
migliaia e migliaia di persone
ma dardo s'erge dal pur arcan paradiso
il rifulger dell'imperituro tuo sorriso.


Share |


Poesia scritta il 22/09/2020 - 11:12
Da cristiano comelli
Letta n.71 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti



santa scardino 22/09/2020 - 13:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?