Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VITTORIA...
Poesia è......
Composizione n.380...
Sorride...
Piccole grandi felic...
Testimoni preziosi...
Occhi belli...
Immagina...
Io Filosofo Tu Ladra...
il Sole a Mezzanotte...
IL CREATIVO...
Diapason...
Ultimo sogno...
Don Gesualdo 2...
LA NATURA SI R...
il guerriero...
LA MARGHERITA...
Il cannocchiale...
Fuochi fatui?...
Venite...
Stelle filanti (Benè...
Nel profondo dell'an...
L' attimo...
PER LA MIA STRADA...
No...
Il dipinto...
E poi mi dicevi...
I colori del tempo...
VIRTUALITA’ in campa...
Ridammi il sorriso...
Maschere e ragli...
parlami ......della ...
Il silenzio è parola...
Abbandonati, ti rico...
Agli innamorati...
Giorni fragranti...
Il canto della notte...
Mamma e Madre...
Stelle filanti (Mand...
Dolce luna...
Mare d'inverno...
UNICITA' UN DON...
Il pizzaro Pasquino...
Irreversibile...
Covid 19 e varianti...
Il pregiudizio stà a...
Ognuno di noi è imme...
Oplà!...
Chissà...
Ed è poesia...
Simbiosi...
Un giovane sogno...
Siamo molecole insta...
GOCCE D'ACQUA...
Prima ottava (Il Toc...
Cambiamento di stat...
Un prezzo troppo alt...
Lungo il cammino del...
Composizione n.379...
Stelle filanti (Bon ...
insicurezza...
CONCERTONE ROCK...
Al primo garrito...
Poesia in solitudine...
IL GIOCOLIERE...
QUATTRO HAIKU DELLE ...
Le increspature dell...
Harry Macdonald...
Per un poco...
(senza titolo)...
Vigilia di Natale 20...
Certezza...
Rosapelle...
VOLARE...
L'unica voce...
Lingua veloce e cerv...
Il mare in inverno...
DI TE NON SI RICORDE...
Le maschere del carn...
Il vero motivo del m...
Potevi essere felice...
INDIFFERENZA...
Idillio per Marta...
Pensami...
Somiglianze...
2 Grammi di noia...
Quel telefono senza ...
MARE D'INVERNO (Co...
Ogni tanti fassu sci...
Il Vesuvio...
Maschere...
Scrivo per voi...
Soffocare...
A te nonna....
L'ora più buia...
Tremule foglie...
Son trascorsi tanti ...
È TROPPO TARDI...
Dell'aria...
DEPRESSIONE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

O mio caro nuovo futuro

Ripropongo una problematica espressa da me parecchi mesi fa.
Non è cambiato nulla da allora oppure si?
Per me è stata interessante la rilettura...


O MIO CARO NUOVO FUTURO
Intorno a me solo tenebre,
un manto di stelle andate
per altre vie a curiosare
e notti di lucciole assenti
e d’amorosi sensi vilipese.
Tutto il mio essere tempo
al tuo cospetto nel tempio
e nello spazio che tu, o futuro,
mi rubasti, e non a viso aperto,
si consuma fra le tue dure
braccia. Donasti la mia essenza
a nere farfalle che s’innalzano
trionfatrici sui miei sbiaditi colori
e sulle orme dei miei costosi etici
passi in dissolvenza nella presente
umana società dubbiosa che la retta
via sia inutil via. Potrò allora
uscire allo scoperto privo
di questa non cercata, soffocante
maschera in volo con le mie nere
farfalle in compagnia e sarà
libidine ed ogni giorno morte
e subito resurrezione. In alto
lassù al buio, l’oscura mia
farfalla tremenda e fiera
della sua invisibile bellezza,
come le altre maestose e forti,
mi sorregge e, sempre più in alto,
osa. E lì sento, al battito d’ali,
il vento che sparge l’eco
d’una amata in pianto…
in lontananza…


Poesia scritta il 09/05/2020 - 16:26



Share |


Poesia scritta il 22/01/2021 - 16:07
Da Ernesto D’Onise
Letta n.193 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie Graziella.
Grazie Giuseppe.

Ernesto D’Onise 26/01/2021 - 03:19

--------------------------------------

Il futuro si costruisce giorno per giorno ma spesso siamo attaccati come edere al passato Anche se lontano o doloroso alla fine dona a volte la consapevolezza di non aver osato ma è come un rifugio ancora dolce e dove sentirsi protetti.Bellissima complimenti.

Graziella Silvestri 25/01/2021 - 19:00

--------------------------------------

O mio caro Ernesto, pubblicasti ed hai ripubblicato per davvero una bella poesia che tra le varie cose si fa sentire ancora oggi, anzi ancora di più.
Il fatto che la poesia è "lunga" non è un problema, piuttosto la ritengo completa.
Riguardo l'augurio... umh, io preferisco --- In culo alla balena ---
In bocca al lupo lo uso raramente però devo ammettere che il detto mi ricorda Lucio Dalla.
Ho ringraziato in "La Pozione".
Grazie d'esserci qui su Oggi Scrivo, sei una carissima persona.

Giuseppe Scilipoti 25/01/2021 - 08:12

--------------------------------------

In bocca al lupo.
L’espressione è augurale e deriva dal fatto che nella bocca del lupo chiunque sarebbe in una situazione di estrema protezione. Infatti, la lupa quando avverte un benchè minimo sospetto di pericolo per i cuccioli, li prende in bocca e li porta al sicuro. Da qui il detto completo augurale: “ che tu possa stare protetto in bocca al lupo come un cucciolo” A ciò bisognerebbe rispondere: Grazie!!!
E non crepi. Non vi pare?

Ernesto D’Onise 25/01/2021 - 03:54

--------------------------------------

Nel ringraziare tutti i convenuti, approfitto per sottolineare lo spirito per il quale ho proposto una seconda lettura del testo composto 10 mesi fa circa: senza falsa modestia, dico che scrissi allora una bella poesia e rileggendola ora mi è sembrata più bella. Perché portatrice di tematiche valide per tutti da una parte e d’altra di un mio personale vissuto. Mi sono dilungato troppo. Avrei potuto farla breve e terra terra dire: sono felice d’essere ancora qui! Come lo siamo tutti. In bocca al lupo amici per il vostro caro nuovo futuro che verrà. E per il mio.
E non crepi il lupo!
Ormai sappiamo che il detto è sbagliato.

Ernesto D’Onise 24/01/2021 - 20:23

--------------------------------------

A me sembra bella, anche un po' di più rispetto alla prima lettura.
Ciò che cambia è personale, anche se in questo periodo siamo accomunati più che in altri, da stati d'animo simili. I rimpianti forse fanno più male e la consapevolezza di quello che stiamo perdendo è sicuramente aumentata, quel nuovo caro futuro da accarezzare con speranze di rinascita appare più lontano.

Grazia Giuliani 24/01/2021 - 18:13

--------------------------------------

Immagini poetiche molto forti lasciano riflessioni.

mare blu 24/01/2021 - 18:01

--------------------------------------

Sono convinta che poesie del genere, siano comunque per pochi intenditori, un po' come è successo nel passato per tante grandi opere d'arte bistrattate dalla critica dell'epoca

Afrodite T 23/01/2021 - 09:54

--------------------------------------

Non c'è niente da fare: le belle poesie resistono all'usura del tempo e sono capaci persino di cavalcare gli oceani (in senso metaforico, naturalmente), ma rimangono sempre bellissime perché in fondo, se ci pensi, non esistono farfalle nere che tengano ...
Davvero complimenti

Afrodite T 23/01/2021 - 09:17

--------------------------------------

Caro Ernesto, cosa rispondere ad un appello così accorato e sentito, un appello volto a tirare fuori tutta l'amarezza di questi mesi che il destino ha rubato alla nostra vita. Unica compagnia: ricordi, nostalgie, ore di immensa solitudine e rimpianto di un amato/a che da lassù ci guarda impotente. Niente e nessuno potrà ridarci ciò che abbiamo perso:una parte della nostra vita ....un futuro breve o lungo che sia è l'unica speranza che ci resta, non per una fatua felicità, ma quanto meno per respirare un po' di quel'aria fresca che si chiama:'libertà'. Eccellente testo inutile dirlo. Ciaooooo.

santa scardino 22/01/2021 - 19:30

--------------------------------------

I versi sono intrecciati in maniera mirabile, hanno un temperamento pazzesco, riscontro capacità di unire il vivere, il morire, il rinascere. Il buio, la luce, il chiaroscuro. Lo spiacevole, la mancanza, l'accettazione... il tutto è inestricabilmente un tutt'uno. L'io lirico aderisce alla realtà, alla natura mista del mondo "vestito di nero" e al futuro che è già "presente".
Bravo Ernesto. CINQUE STELLINE!!!!

Giuseppe Scilipoti 22/01/2021 - 17:55

--------------------------------------

O mio caro Ernesto.... una poesia magistrale. La poetica è argomentata in modo persuasivo con un linguaggio/stile invidiabile.
L'io lirico descrive il processo di fruizione del "rabbuiamento" interiore, con una serie di immagini visive specifiche, concrete e vivide, a tratti persino con un'intensità quasi insopportabile tant'è vero che mi permetto di associare al grande Edgard Allan Poe.

Giuseppe Scilipoti 22/01/2021 - 17:55

--------------------------------------

Ernesto, qualcosa in verità è cambiato ovvero un disastroso peggioramento riguardo la gravosa situazione che siamo subendo. Riguardo l'interiorità del poeta... sicuramente idem con patate & rosmarino.
Questa poesia l'avevo già letta (e l'ho riletta proprio adesso) e disaminata.
Mi permetto di importare la mia review in questa pubblicazione:

Giuseppe Scilipoti 22/01/2021 - 17:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?