Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

CASTITA'...
Attesa...
Torna sereno...
Ha pianto...
Malinconica nostalgi...
PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non è as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili … miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sarò nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come bótte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL’ OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si è veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...
Sognare l'amore...
Lemma D'amore...
IL MONDO TI DEVE QUA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Richiamo dell\'Eden

Traverso suona il flauto di un battello
nell’arietta intrigante del mattino
il lago pare schizzo ad acquerello
creato da un pittore sopraffino.


Ricordavo così, magico e bello
il Parco di villa Pallavicino.


Camelie e questi faggi secolari
che fanno a tinte aiuole da cornice
prati curati, statue, templi vari
nel selvaggio sipario della luce.


Non cala nonostante i calendari
la memoria, l’incanto e la sua voce.


La gru antigone che danza rituale,
pensoso il fenicottero cileno,
chiassoso il chiacchiericcio bestiale
degli ara ara in loro nido sereno.


Cammino ricordando nel viale
luogo, se possibile, più ameno.





(Parco di villa Pallavicino, Stresa, Lago Maggiore).



Share |


Poesia scritta il 14/06/2021 - 18:41
Da Carla Vercelli
Letta n.121 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Sentita descrizione di un incantevole luogo. Un saluto

santa scardino 15/06/2021 - 22:00

--------------------------------------

Dimenticavo: cinque stelline *

Maria Luisa Bandiera 15/06/2021 - 07:17

--------------------------------------

Bella descrizione di un luogo piacevole da visitare che l'autrice ha saputo descrivere molto bene.

Maria Luisa Bandiera 15/06/2021 - 07:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?