Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL PRESAGIO...
La mia storia- Dicem...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
Occhi belli (Sindro...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...
LIBERTA'...
Ad occhi chiusi...
Si tenta sempre di s...
Il fuggitivo...
C'è cosa è l'autismo...
LE PAURE DEL PASSATO...
ecce homo...
IL VOLO DEL GHEPPIO...
Le storie diventano ...
La felicità, luci e ...
Nel silenzio del cie...
Un minuto...
Difetti inutili: c'è...
Uomo rigettato...
abissi di memoria...
MAI NOTTE FU TANTO A...
Inutile tempo...
Serve chiarezza...
Rivivere...
A riveder le stelle...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La ninna nanna del capitano

Le mie rocce hanno smesso
di cantare per i morti.
Non c’è pace che per loro
non c’è prece qui per me.


Stella alpina, sentinella,
nella notte senza stelle:
sto vegliando sul mio amico,
sto aspettando l’ invasore.


Due compagni nella notte
con le mani tra le mani.
Nel silenzio delle rocce
ho trovato la mia voce.


Tra le rocce c’è chi canta,
stella alpina, sentinella:
tien’mi stretto sul tuo cuore,
non dar voce al mio terrore.


Dalle bocche dei cannoni
solo nenie per chi resta,
passi lenti nella notte,
nel cammino delle ore.


C’è chi prega e chi già tace
stella alpina, sentinella:
dammi forza nel dolore,
fai da guardia qui con me.


Fa’ che arrivi e arrivi presto
il nemico alla frontiera:
ho il fucile caricato,
una prece anche per me.


Stella alpina, sentinella,
fa’ da croce al mio dolore,
c’è chi muore con onore,
culla nenie anche per me.



Share |


Poesia scritta il 19/05/2010 - 19:15
Da Donna Pola
Letta n.918 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


complimenti per il commento molto lusinghiero.................

Donna 01/02/2011 - 17:35

--------------------------------------

grande, lo sapevo che eri speciale.
dietro ai tuo occhiali ci sono due occhi che vedono cose che nessuno vede.
le tue dita magroline scrivono versi che arrivano dal cuore.quel cuore che sembra freddo ma che pulsa d'amore.
hai visto che poeta

elia 31/01/2011 - 21:22

--------------------------------------

intanto ti do il benvenuto,poi voglio dirti che hai scelto il momento giusto per rammentarci le atrocità della guerra,visto gli attentati di quest'ultimo periodo...Tanto di cappello!...Brava per l'argomento che hai trattato e il modo in cui lo hai fatto...complimenti

Adelaide 21/05/2010 - 20:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?