Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non voglio sentire i...
Tutta la vita...
Tra Rosse Aurore ed ...
Filastrocca...
La quercia...
Vento dell'est...
Pearl River...
LA VITA...
L’alba dai Colli Eug...
Soggetto Beta I°epis...
Giorni...
Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Capo Bianco...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...
SOGNO E PENSIERO...
Follia dell'uomo...
ACCENDI LA PASS...
Talvolta...
Ovunque ella or sia...
Petali...
lago Maggiore...
E' solo tardi...
PAREIDOLIA...
I malati diversi fra...
Un dono gradito....
DELIZIATO INCANTO...
Supermarket question...
Ovattati pensieri...
LA BUSTA PAGA...
Reprobi Angelus 10....
RONDINI...
NOZZE DI CORALLO DEL...
Cuore di farfalla...
Arruda...
Haiku 2...
La porta del cuore...
Affresco di primaver...
Raccolto di vita...
FELICITA’ NASCOSTA...
LA VIA DEI CAMPI - P...
IO NON SO...
Vuoto a perdere...
Soggetto...
VILI...
Tempesta...
HAIKU 5...
La Cinciallegra...
Il dono più prezioso...
Insieme...
LA RUSSIA HA OLTRE C...
Domanda antalgica....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

IRA

Ira funesta
aleggiava nella stanza
occhi calmi rilucevano
saettando lampi
avrei voluto allora baciarti
per placare sull'Olimpo...
gli dei.

CHIEDIMI...
DOVE VORREI SEMPRE STARE....
TRA LE TUE DITA.


Share |


Poesia scritta il 14/01/2022 - 22:15
Da Anna Cenni
Letta n.176 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie a te Santa i tuoi commenti son bellissimi grazie ancora..ti abbraccio

Anna Cenni 19/01/2022 - 17:21

--------------------------------------

Anna!!! Tra le tue dita di sicuro c'è una favolosa penna. L'ira spesso ci fa fare cose sbagliate, ma quando si placa ci rende più sensibili alla realtà. Complimenti per l'intensità che esprimi nei tuoi testi. Grazie di tutto! Ciao

santa scardino 19/01/2022 - 14:21

--------------------------------------

Grazie Maria Angela..un abbraccio forte

Anna Cenni 15/01/2022 - 18:33

--------------------------------------

Una poesia musicale, molto piaciuta. Un caro saluto

MARIA ANGELA CAROSIA 15/01/2022 - 15:50

--------------------------------------

Grazie mille stelline a te Gius.

Anna Cenni 15/01/2022 - 15:23

--------------------------------------

Poesia saettante, la chiusa giunge fulminea al lettore. Il componimento è "incolonnato" bene, il "capitello" sono le emozioni di cui primeggia un moto di reazione rabbiosa. In realtà, l'io lirico avrebbe voluto personificare o comunque identificarsi in Venere.
Cinque stelline che parlano (greco) da sole.

Giuseppe Scilipoti 15/01/2022 - 09:39

--------------------------------------

Per Giove! L'ira di Anna Cenni si "scatena" come quella degli Dei. In questo caso poeticamente parlando, sebbene non si escludono rimandi autobiografici.
(segue)

Giuseppe Scilipoti 15/01/2022 - 09:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?