Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La vera gentilezza c...
Il mondo a quote più...
Fobia...
Quando ognuno fa que...
La Coccinella...
Cento anni...
HAIKU 11...
Grotte...
Non ascoltiamo quell...
Finzione (Anglicismi...
PULIZIE EXTRA...
Afflato di luna...
L\'uomo che conobbe ...
Il mio sogno...
Illusioni...
L'ITALIA DEI FURBETT...
In pensiero...
L'ora del corvo...
Balconcino...
CALA LA NOTTE...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Due universi...
Una piccola malincon...
Je...
Milos tra le braccia...
Silenzio assordante...
Scrivo di getto...
Ortensia Selvatica...
Eccomi amore......
Distratta...
Ancora sorridono i f...
PETALI...
L\'uomo che conobbe ...
Il faro...
NOTTI IN PRESTITO...
MADRE MIA DOLCISSIMA...
IL CONOSCENTE PIACIO...
LA FELICITA' VIE...
caro Mango...
ROGER...
Cieli silenziosi...
Infinita luce (conco...
Note diverse...
I SUOI OCCHI COME UN...
Destino...
Cullami o mare...
Compendio universale...
In bilico...
La mia amica Martina...
LA VIA DEL CIELO...
Tra le figlie di Net...
DOLORE...
Il dolore degli altr...
Lucente D'amore...
Donna... e...
L'egocentrica a teat...
Canto di lei...
Piccolo soldato...
L\'uomo che conobbe ...
Giaggioli...
E sei sempre lì...
QUADRO DI BOTTICELLI...
Il Timido Gheppio...
Essere se stessi..ri...
IL SOLE AL TRAMONTO...
LA TEMPESTA PERFETTA...
Cartolina...
Vestita di nero...
I misteri dell\'abba...
L'unica creatura...
Tu, Alato Amorino...
Brucia la terra...
La dolce compagnia...
Lei, ride amara dei ...
La partigiana...
Rosengarten...
Dillo un'altra volta...
Intenti d'amore...
Bianco e nero...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Silvestre...
APRI IL CUORE...
La rosa...
Il calamaio di latte...
UN FIORE RECISO...
Eppure...
Tace il silente tigl...
PASCIUTI TARLI...
Musa in prestito (a ...
Nei righi...ti ritro...
MILKY CUCCIOLO...
A Mia Madre...
Il mio destino è il ...
AL MARE IN LIGURIA...
La paura della morte...
Tra un rigo e l'altr...
Poesie di gioventù...
La colazione (prosa ...
Haiku 12...
LA TRAPPOLA RUSSA. ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Meriggio Di Maggio

MERIGGIO DI MAGGIO



Fra le tapparelle
appena abbassate
filtra una luce
soffusa, soave


Meriggio di maggio


S’odono merli
passeri e cince
cinguettar fra i rami
del pesco odoroso;
ondeggianti alla brezza
i bouquet del sambuco


Tutto parla di pace


Mentre in altri cieli,
non così lontani,
tuona la Morte,
piovono croci
su arida terra
imbevuta di sangue.



Marina Assanti
5.5.22



Share |


Poesia scritta il 21/05/2022 - 12:43
Da Marina Assanti
Letta n.222 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Grazie di cuore, Maria Angela cara, anch'io ho molto apprezzato il tuo bell'aforisma

Marina Assanti 23/05/2022 - 10:49

--------------------------------------

L'ho molto apprezzata la tua poesia davvero sentita. Bravissima cara Marina

MARIA ANGELA CAROSIA 23/05/2022 - 10:42

--------------------------------------

Carissima Genè, ho molto apprezzato il tuo commento. Grazie di cuore, purtroppo è proprio così...

Marina Assanti 23/05/2022 - 10:29

--------------------------------------

Nei meriggi di maggio nel nostro pianeta si festeggia la vita e si conclama la morte, il cuore piange per questo immane divario che regala gioia e sofferenza, bellissima! Un caro saluto, Genè!

genoveffa genè frau 23/05/2022 - 09:23

--------------------------------------

Dolcissima Mary, ciao!
Grazie di cuore, cara...

Marina Assanti 22/05/2022 - 21:43

--------------------------------------

La trovo anche io pura e delicata come un fiore, complimenti

Mary L 22/05/2022 - 21:30

--------------------------------------

Ciao, Paola, grazie di cuore per l'apprezzato e azzeccato commento.
Un serena domenica a te

Marina Assanti 22/05/2022 - 12:08

--------------------------------------

Tonino, tu sei l'angelica Luce di Oggi Scrivo che spande amore come polvere di stelle.
Grazie di esserci sempre, amico Tonino.
Con stima e affetto e tanta simpatia...
serena domenica a te

Marina Assanti 22/05/2022 - 12:05

--------------------------------------

Sembra impossibile che oltre tanta bellezza, ci sia l'orrore...
E' la contraddizione della nostra esistenza.
Nei primi versi descrizione di pace e armonia calano il lettore in un'atmosfera onirica.
Molto apprezzata, ciao Marina!

PAOLA SALZANO 22/05/2022 - 12:04

--------------------------------------

Grazie a te, Mare Blu, per il dettagliato e tanto gradito commento che mi hai lasciato.
A rileggerti, serena domenica

Marina Assanti 22/05/2022 - 12:03

--------------------------------------

Sfolgorante di felicità che invita a danzare, un bell'inizio di Domenica grazie infinite Tonino

FADDA TONINO 22/05/2022 - 11:00

--------------------------------------

Inestimabile tesoro con affetto Tonino Ciao

FADDA TONINO 22/05/2022 - 10:57

--------------------------------------

Maggio uno dei mesi più belli, conduce gioia, mi piace molto il turbameno del pensiero che questi atroci tempi stanno conducendo. Nella tua poesia suona forte il contrasto dovuto alla specie umana che smorza l'armonia della natura. Grazie Marina, Buona domenica!

mare blu 22/05/2022 - 10:53

--------------------------------------

Grazie, Mirko, grazie di cuore...

Marina Assanti 22/05/2022 - 10:28

--------------------------------------

La forza e la delicatezza insieme di questa poesia è il contrasto tra il canto degli uccelli e il tuonar funesto, tra l'odor di sambuco nella brezza e la pioggia "sporca"...il tutto osservato attraverso le righe delle tapparelle da una tenera luce

Mirko D. Mastro 22/05/2022 - 04:36

--------------------------------------

Sì, esatto, concordo.
Per me il sangue versato non può essere concime, anche se un giorno quelle terre rinasceranno, ma ora no, ora viene versato sangue su sangue e dal cielo piove la morte. Una distruzione totale: della pace, della vita, della natura, dell'innocenza, del silenzio o della musica della natura.
Le immagini che ci mostrano sono strazianti e il cuore straziato versa il suo sangue pur apprezzando la bellezza del nostro maggio.
Grazie ancora Jean, la Poesia vola libera, è espressione di un'anima destinata a chi la coglie e la fa sua...

Marina Assanti 22/05/2022 - 00:39

--------------------------------------

Un concetto molto interessante quello del sangue che rende arida la terra. Da il senso della morte che falcia il grano ma in realtà quelle spighe sono uomini e per paradosso la spiga di grano è il simbolo della rinascita. Per questo il concetto di tutto distrutto volge lo sguardo a quel senso di rinascita che il DNA del sangue concede alla terra addirittura pare dare anima nuova. Ecco l'ossimoro di cui parlavp, credimi le poesie che noi scriviamo poi vivono di vita propria e in esse ognuno di noi vi legge una realtà. Questo è il miracolo e il dono della scrittura che mai va sprecato o demonizzato. Un solo verso può smuovere coscienze e cuori.

Jean C. G. 22/05/2022 - 00:28

--------------------------------------

Ho appena finito di leggerti, Jean.
Arida terra... l'Ucraina è il granaio d'Europa, si sa, ma ora è un cumulo di desolate macerie, per cui arida, senza vita e, scrissi una volta, dalla terra imbevuta di sangue mai potrà sbocciare un fiore, in quanto resa sterile dal sangue stesso.
Grazie Poeta per tutto il tempo e l'attenzione che mi dedichi.
Serena notte, un abbraccio di stima e simpatia

Marina Assanti 22/05/2022 - 00:19

--------------------------------------

Molto bello l'ossimoro finale nel suo metaforico significato e di significati ne tocca molti. Arida terra e quel sangue che arido non è che pare fecondare d'anima ciò che in apparenza non ha vita. Mi scuso per qualche refuso ma il mio smartphone è ribelle alle regole come il suo padrone. Un abbraccio

Jean C. G. 22/05/2022 - 00:06

--------------------------------------

Jean, che posso dirti, poeta dell'anima?
Apprezzatissimo il tuo commento, lo sai, grazie di tutto cuore...
Un abbraccio a te!:)

Marina Assanti 21/05/2022 - 18:49

--------------------------------------

Il cuore del "romantico" anela bellezza, silenzio, contemplazione del mondo circostante e tutti questi elementi godono del calore poetico che avvolge ed è proprio in questa sfera distaccata che il poeta si rigollega alla realtà riuscendo a carpire i contrasti e percependo tutte le negatività. Questo vuol dire essere poeti dentro e per davvero. Un abbraccio!

Jean C. G. 21/05/2022 - 18:42

--------------------------------------

Ahah Anna cara, sei fantasticaaaa.
Le tue idee "bislacche" danno vita a certe poesie...che toccano l'anima!

Marina Assanti 21/05/2022 - 18:09

--------------------------------------

Anch'io, ripasso a calmarmi qui, le mie idee oggi, un po' bislacche!!ciaoo

Anna Cenni 21/05/2022 - 18:00

--------------------------------------

Grazie di cuore, cara Maria Luisa

Marina Assanti 21/05/2022 - 17:31

--------------------------------------

Grazie, Mario, sempre presente.
Non si può fare a meno di pensare che tutto sarebbe meraviglioso se solo...
non serve dica altro.
Grazie, poeta

Marina Assanti 21/05/2022 - 17:30

--------------------------------------

Emozioni allo stato puro!

Maria Luisa Bandiera 21/05/2022 - 15:34

--------------------------------------

Bella. significativa e riflessiva.

mario Righi 21/05/2022 - 15:22

--------------------------------------

Grazie Zio Frank, gentilissimo

Marina Assanti 21/05/2022 - 14:24

--------------------------------------

Chi fa la guerra conosce solo la violenza, ha sete di potere e di controllo... che orrore!!!
Nessun rispetto per la vita, in natura la vita viene preservata e conservata...
anche un piccolo filo d'erba è vita e non dovrebbe essere strappato o calpestato.
Ciao Dolcissima e grazie ancora

Marina Assanti 21/05/2022 - 14:23

--------------------------------------

Bellissimi momenti di rilassamento

ziofrank storie del gufo 21/05/2022 - 14:04

--------------------------------------

Certo e vorrei rimarcare il fatto, che chi fa la guerra, la natura non sa nemmeno cosa sia!!ciao Soave!!

Anna Cenni 21/05/2022 - 14:01

--------------------------------------

Grazie di cuore, Caterina, mi fa piacere che ti sia piaciuta

Marina Assanti 21/05/2022 - 13:48

--------------------------------------

Cara Anna, molti non solo rinnegano la Natura, ma non la rispettano e ne abusano, la violentano. Io qui volevo mettere in risalto
le due opposte situazioni: quella della pace della natura in una splendida stagione di rinascita, e quella della guerra che solo distrugge la vita.
Grazie sorella di poesia, sempre generosissima nei tuoi commenti!
Un caro abbraccio

Marina Assanti 21/05/2022 - 13:46

--------------------------------------

Versi toccanti e davvero belli. Mi sono emozionata. Complimenti.

Caterina Alagna 21/05/2022 - 13:33

--------------------------------------

Mi piace molto l'immagine che fai della tranquillità, della pace, anche per me la luce, il canto degli uccelli...i fiori..la natura tutta insomma, è l'unica a darmi serenità..noi siam figli della natura ma purtroppo molti la rinnegano!! Tu scrivi soffiando brezza nel cuor di chi ti legge!! Sorella di poesia!!!

Anna Cenni 21/05/2022 - 13:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?