Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La dimora dell'anima...
Chiari d'uovo...
Pio bio...
Domattina...
ESSERE POETA...
IMPERFETTO...
In là piovorno...
Una poesia per Paler...
Se perdo di sostanza...
Chiedo...
Occhi chiari...
Stanotte...
Probabilmente...
LA FANTASIA DI ANA...
Sono Solo Attimi...
Una foto. ...
Nati d'aprile...
RINASCITA...
Con me...
Cimeli...
All'imbrunire della ...
Il suono di un singh...
Cha-cha-cha...
Diavoleto...
Il Garofano...
Abbraccio è avere l...
FAME D' AMORE...
l\'ignoranza...
Il calcio da aprile ...
Passaggio terreno...
Color viola....
Il mio sentire...
30 aprile (Concorso ...
Nonna BaCoN...
Stropiccio e strizzo...
Si fa bruma...
Agosto...
La donna del poeta...
Il coraggio di amare...
Verso l'ignoto...
Sul far nemboso...
Mora...
Non chiudiamo O.S....
LA NOTTE...
Cattive virtù...
Al webmaster Mauro...
La goccia si posa...
Risorto è chi trova ...
Villamar...
Il nuovo giorno...
Quasi a gocciare...
Il dolore non si est...
Il Treno...
AU.F.O...
Vicoli ombrosi...
API...
ETEREO...
La sindrome del nido...
Addio al nuovo giorn...
Ritornare sui propri...
AMORE DOLCE OPPR...
HAIKU 41...
Elfchen...
CANTO...
Quando ti scrivo...
Sa spendula...
Donna senza volto...
In bici per le colli...
Voleva essere un dra...
Còlubri...
Lunedì mattina...
CHE AFFANNO QUEST...
Necessità...
SBAGLIANDO...
Tutto è relativo...
Il rumore dell\'addi...
Commiato...
Si chiude un capitol...
Vittorio...
Versi sul Passaporto...
Nel foyer dell’alba...
Ascolta Cielo...
Incombe il sonno...
Noi l'immenso...
L’ultima goccia...
VOGLIA DI VOLARE...
L\\\'uomo ballerino...
Sedoka - 3...
L'odissea di un poet...
Addio Oggiscrivo...
SUPEREROE...
La dimora dell'anima...
Intonaco battuto a m...
Passo sospeso ( Reda...
Rifiniture...
Resilienza...
PIZZICAGNOLO...
Oasi di scrittura (...
Echi di un Tempo Pas...
Mario...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Il mio male il mio bene

Io mi pento
ancor prima d’averlo fatto
il male
già il pensiero mi tortura.


Eh si …
perché al pensiero
io ci arrivo
come tutti quanti gli uomini
con istintiva cattiveria
di cromosomi cellule
e materia.


Poi però mi arrendo
al rigor della coscienza
alla legge dei comandamenti
al voler della famiglia
antica
patriarcale
come quando mi diceva:


niente bestemmie
devi obbedire
alla maestra elementare
non devi
ne bere ne fumare.
Alle nove devi rincasare!


Mi ricordo anche d’uno scappellotto
perché il troppo è troppo
e m’ero rotto … quella volta lì
e non avevo torto.


Invece … il mio bene
lo assaporo a tempo scaduto
quando oramai
di gusto organolettico
stantio e avariato
alle iene in pasto l’han buttato.



Share |


Poesia scritta il 20/01/2023 - 19:19
Da Francesco Scolaro
Letta n.283 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Antiche tradizioni di bene investite, senza fingimenti si analizza il prima e il dopo... Per quanto sia il bene resta incollato ad una coscienza che si espande, ma il mondo è cambiato!
Bellissima poesia che rispecchia nell'anima tante verità.

Margherita Pisano 21/01/2023 - 08:51

--------------------------------------

Molto interessante! ! Bravo e complimenti!

Anna Cenni 21/01/2023 - 08:17

--------------------------------------

Trovo interessante tutta la poesia, mi ha molto colpito l'incipit. In quanto alla chiusa...finché c'è vita c'è speranza, non essere così pessimista.
Originale, bravo!

Marina Assanti 20/01/2023 - 23:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?