Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Cornetto all'ospedal...
E ora cala il vento...
Le scarpe sotto l'or...
Proxima...
Combinazioni...
False promesse...
Il nostro tempo...
Storia degli intenti...
Gogyoshi - IL SOGNO...
Un libro...
Mettete l’impermeabi...
Attendere che ti por...
Dolofortia in poema...
Danza celeste...
Tiepidamente...
ECHI...
Ovunque si vada si è...
Volo di gabbiano...
Una storia unica...
Vino alla mescita...
Il potere della mamm...
Paura...
Buona notte...
Singolo momento...
Metà del Mondo...
UNA VALIGIA...
Inumato fuorimano al...
Dimmi di chi sei...
GLI AMORI DI UN TEMP...
Hai mai visto?...
Bianchi pensieri...
Stabilimento balnear...
La musa epatologa...
Il filo sottile dell...
IL SOGNO SPEZZATO...
Albe dorate...
Il fischio del merlo...
Rispettare la natura...
10...
La forma di una paus...
Il cuore pulsa di vi...
Povero gatto...
Il motivo delle dimi...
Il sellino lilla...
Piazzetta Gattamelat...
Questo è troppo!...
L'arrogante miseria ...
Veduta prospettica...
Cagliari, Via Napoli...
Mani...
IL PARADISO INFERNAL...
Oltre l'Infinito...
Aria di Luna...
Affiorano ricordi...
Il dominio del fuoco...
Smeraldi...
Notte tostata...
NOTTE DI AGOSTO...
SOTTO ASSEDIO...
Dove tramonta il sol...
Gogyohka...
Monotonia...
Appuntamento rionale...
Fantasia...
PISA...
Una foglia come cigl...
Gli incattiviti...
Giallo pervinca...
I CINQUE FRATELLI...
Odori antichi...
Internet è come una ...
Dietro le case la se...
GENERAZIONI DI S...
Ortensie e falesie...
Effimero Trionfo...
Come farfalla che su...
Pippo (no uno de i m...
Il mondo è taglia XS...
Cagliari castello Vi...
Profumo di mare...
nel gioco assorto di...
LA DOTE DELL' I...
Una stella...
Per caso....
Udite...
E ti penso...
Il maestrale...
Nostalgia e......
Azioni rionali...
Sto invecchiando...
Soggettiva...
Respirandoti...
GLI OCCHI DELL'...
Di primo taglio...
Choka...
Un reato commetti...
NOTTURNO...
Birre and bacon...
Il clown...
Santo Graal...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

La tela di Penelope

Un dì mi accorsi di quanto è breve il tempo
di come corre sta vita e si allontana
mi vidi piccolo così e dopo in un lampo
con tanti acciacchi che parevo una befana


così ripenso a ciò che avrei voluto
a quel che ho fatto o non ci son riuscito
forse per inerzia o non l’avrò voluto
o magari il sogno era un po' indefinito


ma quel che ho fatto l’ho fatto solo io
e se ripenso ai rimorsi ed ai rimpianti
ringrazio sempre il grande mio buon Dio
perché poi in fondo non è che siano tanti


perciò via, avanti, tra remore e malessere
ad inseguire ancora un po' di vita
come Penelope ho sogni ancor da tessere
non è finita fin che non è finita!


131123



Share |


Poesia scritta il 13/11/2023 - 17:10
Da andrea sergi
Letta n.1968 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


grazie Zio Frank,saluti.

andrea sergi 14/11/2023 - 21:48

--------------------------------------

Bellissima.

Zio Frank Storie del gufo 14/11/2023 - 20:38

--------------------------------------

grazie Anna ,cari saluti.

andrea sergi 14/11/2023 - 18:43

--------------------------------------

Verissimo, bisogna vivere in modo da non aver rimorsi né rimpianti! Complimenti e ben tornato.

Anna Cenni 14/11/2023 - 17:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?