Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Si perdono nel vento...
La mia folle ingenui...
DICONO CHE PASSI...
Onda...
Grigio e Senzanome...
Isocronismo 2.0- 16,...
SIRENE...
Rosa...
Ruvidi gradini...
Il grillo parlante...
Vespasiano rionale...
Dadi...
Keiryu...
Ti ho inventato io...
LASCIARSI OGGI...
Il battesimo del mar...
La notte...
Indispensabile...
Isocronismo 2.0- alt...
IL MATRIMONIO FALLIT...
Quando la giustizia ...
La fiammante monopos...
Policromia...
Oh mare!...
Se mi chiedi perché...
Toti, uno de’ míi om...
Ubbia legislativa...
Il volto di mia madr...
La stanchezza che ...
QUESTA SONO IO...
Di sera...
Isocronismo 2.0- nei...
Che si dice?...
Un violinista in met...
Che colori ha la tua...
Rilassano i pensieri...
iIl mio micino dorme...
Unione Sarda...
UN GIORNO D\\\'AUTUN...
In treno...
Un salto nel futuro...
Profumo di Mare...
Delicato...
Isocronismo 2.0- nei...
Cinerina libertà...
D'un cuore svanito...
Inverno eterno...
Le parole usate...
IL MONDO RESTA...
Grazia Deledda...
IL TEMPO UN MO...
Mani in pasta...
Caduche fiammelle ac...
SCHEGGE...
Il violino a tracoll...
Coesi e coevi (tutti...
Estate venti ventiqu...
Nel bosco...
Bungei Senryu...
L'albero della vita...
Un capolavoro...
L' anima tòrta...
I savoiardi...
Le persone si lament...
Ci sei solo tu...
Bianca...
Rime libere...
Insigne professore...
LA BELLEZZA CI ...
A fili di refe...
Alghe...
Alcuni dei miei pens...
IL DESIO...
Che macello!...
Il mio necrologio...
Gio Gio...
A Giulia...
PICCOLA CHIESETTA...
In riva al mare...
L'essere umano stolt...
Ilarità e mestizia...
Mi hai dato un bistu...
Come se...
Il di me sguardo...
Come parigine sulle ...
L'amico improvvisato...
Anime in volo...
Fin oltre la cima...
Il Tempo...
Nunc scitote de dubi...
VICINO A TE...
Rosso di neve...
L'innaffiatoio di po...
Mani rotte (tutti i ...
Chartreuse (thème)...
MADRE...
Come aria respirando...
La stanza... La visi...
La libertà dei penta...
L’arcobaleno dell’an...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



L'innaffiatoio di poesia

**Pratobello 1969**

Natura senza tempo,
case ormai fantasmi,
brulicanti di macerie,
adagiate alle intemperie,
raccontano di un borgo militare
dove lo Stato italiano
si arrese alla rivolta
degli Orgolesi quella volta.


Per ricordare le miserie,
oggi dei murales fatti in serie.
Qualche gatto solitario
in cerca di cibo,
ma non trova al suo arrivo
perché non c'è nessuno vivo.


Ruderi nella valle,
adagiati dove un tempo
fu presidio militare,
ora monumento nazionale.
La natura ha preso il posto,
ricoprendo di ricco bosco
di ginepri e asfodeli,
rami come grate di prigionieri.


Non c'è vita,
persino la campana è zittita
nel campanile irto,
dove un giorno fu sentito.
Il municipio senza
impiego, dove lo sguardo
mio diniego,
vagabondo e straniero,
in quell'umile sentiero.


Il mio diario,
giovinetto di un borgo militare
fra Fonni e Orgosolo,
senza più distretto.



Share |


Poesia scritta il 08/06/2024 - 13:51
Da Francesco Cau
Letta n.176 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie Francesco Scalaro.

Francesco Cau 08/06/2024 - 17:00

--------------------------------------

Tu Annina

Seduta su di un masso di
Orgosolo stetti,
ad ascoltar di me le gesta,
io un cantastorie d'altri tempi.
Come un rigoletto
canto della Sardegna
gran rispetto.
Conosco ogni angolo
ogni parola
di chi sogna ancora
hai margini di un passato
antico dove il nuovo
mi e amico.


Francesco Cau 08/06/2024 - 16:59

--------------------------------------

Bravo Francesco, ciao

Francesco Scolaro 08/06/2024 - 15:36

--------------------------------------

Seduta su di un masso di
Orgosolo io stetti, ad ascoltar di te le gesta, un cantastorie d'altri tempi.

Anna Cenni 08/06/2024 - 14:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?