Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ANGELS...
Il Cilento...
HAIKU N. 2...
Bagliori...
In questa vastità...
L'ultimo ebanista...
Farò la maestra...
A volte le parole so...
Haiku amoroso...
Aquilone...
SILENZIO...
Quello che nascondi ...
Dolce stagione.... (...
Haiku...
Perduta la mia voce...
Rebirth...
Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Desertica Luna

Le vene del tempo
mi ricoprono il viso,
ma mai quanto quella volta
che attraversai il mare
di vento.


Sento come echi lontani, sulla luna,
mentre una pioggia di stelle
bagna l’atmosfera di cenere,
eppure i suoni mi giungono sulla pelle
come lame di spada.
Non c'è nulla da fare
quando il desertico mare
si affaccia d'innanzi ai tuoi piedi,
forse un lontano bisbiglio delle rocce
permette alle lacrime
di attraversarlo.


Questa è la faccia della luna,
grigia come i cappotti
degli uomini infernali,
ma nonostante la cecità
qui giace un sapore arcano
la cui porta è il silenzio.


Lontani da questo
non si può che osservare le formiche
nel piccolo vaso di cristallo
come piangono
agli occhi del loro padre.
Incuranti
si nutrono della loro morte.



Share |


Poesia scritta il 01/09/2014 - 19:15
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.729 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Ottimo messaggio Vera ;)

Lorenzo Arcaleni 02/09/2014 - 14:02

--------------------------------------

Nulla di ciò che emerge dalle profondità del nostro essere, deve turbarci...Tutto va solo <accolto e utilizzato>, scoprendone <messaggio e dono>. Vera

Vera Lezzi 02/09/2014 - 13:58

--------------------------------------

Grazie mille a tutti :)

Lorenzo Arcaleni 02/09/2014 - 10:03

--------------------------------------

TANTA TRISTEZZA e rammarico in questa tua,
con versi ricchi di sentimento,molto bella,le lacrime ,liberatorie.
Sempre intensi i tuoi versi. COMPLIMENTI LORENZO

genoveffa 2 frau 02/09/2014 - 08:51

--------------------------------------

Una poesia apprezzata per la tecnica espressiva e per quanto decantato con un velo di risentimento...

Rocco Michele LETTINI 02/09/2014 - 03:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?