Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un uccello, un uomo ...
Notte in periferia...
Riflessi d'amore...
Spire...
Amore virtuale...
INVITO ROSSO MARTE...
PROPOSIZIONI...
Haiku #3...
Alexander una storia...
Vecchio borgo...
LETTERA AL FIG...
BAMBOLA DI PEZZA...
Soliloquio...
Quando mi cerco...
Squaw...
Pentirsi...
Che senso ha......
Haiku...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Come l'eu de toilett...
AGONIA D'UN AMORE...
IN UNA MATTINA D\'AU...
che cos'è questa sol...
Fantasmi d'Autunno...
Cribbio !...
Contrasto a colori...
Il segreto della fel...
Misica classica...
Amarti...
haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il cavallo a dondolo

Lorenzo, di ritorno dall'asilo, passava sempre, con sua madre, davanti ad un negozio di giocattoli e si fermava ad osservare un cavallo a dondolo esposto in vetrina.
Un giorno non vide più il cavallo esposto.
Lorenzo incominciò a piangere e, nonostante le amorevoli parole della madre, continuava a ripetere: “cavallo! cavallo!”.
Arrivati a casa, la madre di Lorenzo aprì la porta del salotto. Qui troneggiava, in mezzo alla stanza, un cavallo a dondolo. Proprio il cavallo a dondolo che era esposto in vetrina.
Dopo un primo momento di stupore, Lorenzo si asciugò le lacrime e si precipitò sul cavallo abbracciandolo, ripetendo: “cavallo!cavallo!"
Aiutato dal padre e dalla madre, Lorenzo salì sopra il cavallo a dondolo e cominciò a cavalcarlo, dondolando avanti ed indietro. Era felice in quel momento.
Da quel giorno Lorenzo, prima di andare a dormire, saliva sul cavallo e si dondolava, ascoltando le favole che la madre gli raccontava. Finita la favola Lorenzo scendeva dal cavallo e, accompagnato dal sorriso luminoso di sua madre, si infilava dentro le coperte e si addormentava.
Quando Lorenzo diventò più grande, il cavallo a dondolo venne portato in cantina e abbandonato insieme a tutti gli altri giocattoli. Dopodiché fu portato presso un negozio di antiquariato e messo in vendita.
La signora Marisa, la badante di Lorenzo, aveva ascoltato tante volte, nelle notti in cui lo assisteva, la storia del cavallo a dondolo. Rimasto vedovo e con i figli lontano, Lorenzo aveva dovuto prendere una donna per accudirlo.
Prima di andare a dormire si metteva su una sedia a dondolo e cominciava a dondolare avanti ed indietro, ripensando alla sua vita. Era quello l'unico momento in cui sentiva di poter dominare la sua malattia. L'oscillazione della sedia a dondolo, nascondeva quei tremori che gli offendevano le braccia e le gambe.
La malattia progrediva lentamente, giorno dopo giorno. Inesorabile.
Il giorno del funerale di Lorenzo, il carro funebre passò davanti ad un negozio di antiquariato.
Per la strada un bambino, tenuto per mano da sua madre, guardava, incantato, un bellissimo cavallo a dondolo esposto in vetrina.



Share |


Racconto scritto il 22/11/2017 - 19:06
Da Davide Spedaletti
Letta n.238 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Complimenti per questo bel raconto...

Gaetano Lo Iacono 22/11/2017 - 22:26

--------------------------------------

bel racconto Dave emozionante

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 22/11/2017 - 21:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?