Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SORRIDO ALLA VITA...
CANTICO DEI GATTICI...
Componimento elegiac...
QUANDO LA RAGION...
DONNA GUARDA LA CICO...
Zio Franco...
L'ODORE DELLA PIOGGI...
VUOTE PAROLE...
Haiku nr. 7...
Evoluzioni....
Partenze...
VISIONE...
Leggenda...
ODE AL LATO B...
Dai bambini poveri d...
Primavera...
Haiku (Occhi intenti...
Le 10 regole per ess...
La Cardella...
PICCOLO PROMEMORIA, ...
CUORE APPESO...
NON SIAMO SOLI...
Il rumore...
Caffè amaro...
Travestiti...
Sulle labbra il mio ...
Il mio nome è Altair...
Rosina innamorata...
L'ora blù...
Router 66...
Sorrido alla primave...
Muoio e vivo nello s...
Ballo da sola...
L' alfabeto...
Io e la vita...
Il dolore...
Sera di primavera...
ciclo vitale...
Haiku... caudato...
Non un minuto in più...
Spartimmece \'e suon...
Oltre la vita...
...che non fossero r...
Era una stella...
Da un rifiorire di m...
PRIGIONIERO DELLE MI...
Basket (così è la vi...
Quella primavera...
Ricordi...
Il Carbonaio mio Pad...
Un amore a Venezia...
Un mondo d'amore...
La pace nell'anima...
Ci sono anime talmen...
Fratellanza...
fine...
Argento...
METEO STABILITA' CON...
Il giardino dei rico...
Tutto in una notte...
Piove sole sopra di ...
Tramonto....
Una punta d’inchiost...
Semenza...
Haiku 6...
Cuore...
Come un girasole...
Melodia...
Caffè amaro...
Voicu, il vampiro...
LA PRIMAVERA...
Ad Angela......
Al ristorante.......
Haiku 3...
Libera, vorrei......
Corolle...
Passione...
No english, no party...
Sogno...
TRE CROCI...
Aridi deserti...
Morte...
UN QUADERNO A RIGHE...
Ali di angeli...
il risveglio della c...
PER LUI E LEI TRA FA...
L’orgoglio spesso co...
Racconto in tre righ...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Natale all'improvviso

Faceva freddo. Nel camino bruciava la legna, la fiamma era bassa e senza monachine, la tavola era pronta, i piatti chiedevano di essere coperti.
Nel frattempo l’acqua non riusciva a bollire, un bimbo piangeva, la mamma aspettava il buon don Cesare che era ancora in giro per il suo lavoro.
Fuori c’era la neve. Gli uccelli volavano sbattendo le ali per il freddo come noi facciamo con i denti, le rondini erano in sosta sotto il tetto per ripararsi, gli alberi indossavano la corteccia invernale, le onde del mare si tenevano strette, l’intero paese era senza luce per un corto circuito totale.
All’improvviso………….la fiamma è alta, le monachine volano,l’acqua bolle, la minestra riempie ogni piatto, il bimbo sorride, la mamma canta perché il papà è tornato vestito da Babbo Natale. Fuori gli uccelli volano ad ali spiegate, per le rondini è già primavera, gli alberi sono in fiore, le onde del mare si allungano, filamenti di stelle annunziano che è nato il bambino Gesù.
Il bue incontra l’asinello, la grotta li aspetta. E'mezzanotte, le campane suonano a festa, il paese si accende di luce e colori. Ognuno canta, ognuno ride, la tristezza non c’è, è andata via.
Quassù, nel paese a due passi dal cielo, il Natale è sempre così.



Share |


Racconto scritto il 13/12/2018 - 15:55
Da GIOVANNI PIGNALOSA
Letta n.158 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Ma che meraviglia, Giovanni
Si, ne sono certa..e nn solo il Natale

laisa azzurra 14/12/2018 - 15:50

--------------------------------------

Bellissimo racconto che mi riporta indietro, a quando il Natale era sentito ed aspettato con ansia...a quando i valori esistevano evsi era felici,anche di riunire la famiglia al desco ed attendere che entrasse sul serio Babbo Natale col sacco dei doni

Teresa Peluso 14/12/2018 - 07:28

--------------------------------------

Un racconto bellissimo

Mary L 14/12/2018 - 00:09

--------------------------------------

Racconto molto bello scritto con grande sensibilità e amore per questa ricorrenza sempre più bistrattata.

Antonio Girardi 13/12/2018 - 17:22

--------------------------------------

Mi piace, Giovanni, questo paese.
Sono una sognatrice e questo racconto è un bellissimo sogno...

PAOLA SALZANO 13/12/2018 - 17:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?