Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Smile

C’era una volta un uomo di nome Max che aveva un negozio di dolci e caramelle, un bel giorno vide una bambina, minutina, occhi grandi e tristi, con un vestitino mal’andato , col nasino spiaccicato nella vetrina.
Max intenerito uscì dal negozio e la invitò ad entrare, ma la bambina non voleva, dopo un po’ d’insistenza cedette a l’invito. Max prese un dolce al cioccolato e glielo offrì, ma Cindy, questo era il nome della bambina, non lo voleva accettare, specificando che non aveva i soldi per pagarlo, il suo papà aveva perso il lavoro. Max allora le disse che se fosse andata da lui ogni giorno e gli avesse portato uno smile le avrebbe regalato un dolce . Cindy se ne andò promettendo di tornare.
La sera nel suo lettino prima di addormentarsi Cindy pensava a dove cercare uno smile, ma soprattutto cosa fosse uno smile e pensando …pensando si addormentò.
La mattina dopo, si svegliò e si ricordò del sogno fatto durante la notte.
Il sogno era questo:
Si trovava in un bosco incantato e mentre era sotto un albero di pere di cioccolato, da sotto un funghetto ecco spuntare una puffetta tutta di zucchero bianco ed azzurro, la quale guardandola un po’ sospettosa disse:
- Ciao ,come ti chiami bella bambina?-
-Mi chiamo Cindy
-Benvenuta nel paese di Sugar Sugar ,io mi chiamo Vanillina.
- Perché sei qui ? Tu non sei come noi . Qui siamo tutti dolci e viviamo di nascosto per paura che qualcuno ci mangi.
-Oh! ma tu non devi aver paura di me io non ti mangerei mai.
-Oh! Allora sono contenta di averti incontrata, ma dimmi cosa posso darti in cambio della tua amicizia?
- Beh! Io veramente cerco uno smile ma non so dove trovarlo.
-Non ti preoccupare ti aiuterò io, vieni con me, conosco qualcuno che ci potrà aiutare.
Detto fatto si misero in cammino, fino a che non giunsero su una collina di pistacchi dalla quale spuntavano centinaia di bastoncini di zucchero di tanti colori.
Cammina…,cammina…. fino a quando arrivarono davanti ad un enorme portone di caramello dal quale sporgeva un grosso campanello di marzapane ….appena Vanillina lo toccò incominciò a suonare e piano piano il portone si aprì.
Cindy e Vanillina si trovarono al centro di un salone immenso, circondato da finestre di torroncini e miele, dal cui soffitto scendevano scintillanti lampadari di caramelle e croccantini variopinti.
Proprio in fondo.. in fondo.. c’era un grande trono su cui era seduto il coniglio Meringa con gli occhi di nocciola.


Meringa appena vide Cindy e Vanillina rizzò le orecchie e chiese:
-Salve, dolci bambine quale problema vi porta a disturbare il mio riposo?
-Oh! Sig. Coniglio ci perdoni, ma la mia amica è venuta fin qui perché vuole uno smile e non sa dove trovarlo,tu potresti aiutarci ? Chiese timidamente Vanillina.
- Mi dispiace! .. ma io non posso soddisfare il vostro desiderio, rispose Meringa tutto triste, però ricordo che mio nonno, quando non sapeva risolvere un problema sorrideva sempre,potresti provare a fare lo stesso anche tu, male che vada avrai sorriso alla vita.
Dopo aver ringraziato Meringa, Cindy e Vanillina tornarono sotto l’albero di pere di cioccolato.
Cindy..Cindy…Cindy !!!!!!!!....... svegliati devi andare a scuola.
Quel giorno Cindy tornando a casa si ritrovò di nuovo davanti alla vetrina di Max, il quale la guardava da dietro il bancone. e ricordandosi del sogno fatto la notte precedente e del consiglio che le aveva dato il coniglio Meringa , incominciò a sorridere.
Aveva finalmente capito cosa fosse uno smile…...ma si certo erano quei bottoncini gialli che sorridevano sempre. Max felice di rivederla, la invitò ad entrare e le riempì la cartella di dolcetti e caramelle, finalmente i suoi dolci avevano fatto nascere un sorriso, regalando un attimo di gioia a chi di gioia ne aveva poca.


Morale della favola:


Nella vita c’è sempre una ragione per regalare un sorriso.



PS. Dedico questa favola a tutti i figli e nipotini degli autori di questo sito.




Share |


Racconto scritto il 17/01/2020 - 23:34
Da santa scardino
Letta n.274 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie per la dedica ai figli e ai nipotini( il mio caso. Il consiglio del nonno di sorridere per risolvere i problemi è il cuore di nquesta bella favola, una storia per bambini con il contenuto che si adatta anche ai grandi. bella e ben scritta...quindi complimenti.

Giacomo C. Collins 23/01/2020 - 13:42

--------------------------------------

E' molto bella la tua favola. Scritta con scorrevolezza e semplicità ma tessuta bene, per portare al significato centrale della favola stessa... la gratitudine e la semplicità di un sorriso che illumina il cuore e da calore umano a chi lo riceve. Sempre bravissima, cara Santa, sai fare ottima narrativa, senza fronzoli e sovrastrutture. Ciao Santa

Gianny Mirra 20/01/2020 - 01:35

--------------------------------------

... come ricorda le celebre citazione di J.M. Barrie dal Peter Pan:
--- Ogni volta che qualcuno dice "Io non credo alle fiabe o alle favole" da qualche parte una fata muore.
Il componimento mi è piaciuto al Max! Complimenti per la tua fantasia.

Giuseppe Scilipoti 18/01/2020 - 22:50

--------------------------------------

...anche su questo di come lo smile la scaccia via. La storia, a mio avviso mi è apparsa strutturata in due parti ovverosia favola e fantasy/surreale un mix ben congegnato tant'è che a momenti "Smile" sembra avere una trama e una sottottama.
Questa tua scrittura diretta e squisita si rivolge sia ai piccoli e sia ai grandi, anzi proprio quest'ultimi qualche volta dovrebbero cercare di ritornare all'ingenuità dei bambini, del resto...

Giuseppe Scilipoti 18/01/2020 - 22:49

--------------------------------------

Ciao Santa, hai scritto una favola dolcissimissima, mi hai "cariato" gli occhi. (detto in termini positivi) Ammirevole componimento, e te lo dice uno che c'ha il cuore di panna. Ho terminato la lettura con uno smile. Qui le "cose" dolci superano quelle di Hansel & Gretel, e di cui penso ne traei pure qualche accenno per via della casa del Meringa. L'inizio ha un po' di malinconia, un elemento essenziale ai fini della storia poiché tra le varie cose mette in risalto...

Giuseppe Scilipoti 18/01/2020 - 22:47

--------------------------------------

E' splendida... nessun timore, è qualcosa di bello. Non averne. Quando si fa qualcosa di bello è solo fiaba, quasi magia

Mirko D. Mastro(Poeta) 18/01/2020 - 20:09

--------------------------------------

Ma che bello...stasera ho di che intrattenere i miei tre pargoli.
Complimenti a te e buone favole a tutti

Mirko D. Mastro(Poeta) 18/01/2020 - 19:57

--------------------------------------

Favola molto bella che comunica messaggi positivi! Un caro saluto Santa

Anna Maria Foglia 18/01/2020 - 18:30

--------------------------------------

Grazie della bella favola, molto simpatica, la racconerò ai miei nipotini che vogliono sempre una storia.
Cari saluti

mare blu 18/01/2020 - 17:36

--------------------------------------

Complimenti Santa. Ragguardevole testo.
Buon sabato..

Salvatore Rastelli 18/01/2020 - 15:09

--------------------------------------

Bella favola, pensa che bello, se nella realtà, un sorriso potesse rendere la vita meno carica di problemi! Sarebbe proprio una vera favola!
Io, sinceramente, ho sempre creduto che le favole facciano, poi, aumentare la delusione di diventare adulti!

Leo Pardiss 18/01/2020 - 13:38

--------------------------------------

Saluto con piacere la nascita di una scrittrice di favole, già scrittrice in prosa varia nonché poetessa mirabile.

Ernesto D'Onise 18/01/2020 - 13:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?