Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un buon raccolto...
In zattera,naufrago,...
L'appuntamento in ba...
Insigne professore...
L'ultimo Jazz...
HAIKU E2...
Nel silenzio...
Sera...
Lacrime...
I momenti felici som...
Ritrovarti...
Tu conosci 300 parol...
UMANA ESSENZA...
Le ore dei Desideri...
L’autore del tomo- S...
Haiku M1...
Anche se ti si piega...
Un giorno (racconto ...
Ma quanti amici......
Giuro...
Sotto al quadro di V...
L’Orient-Express sta...
Somnum interruptum...
Di tutte le cose cos...
SENZA FORSE ..........
Anime sospese...
Amore perduto .....
Per Amore...
CORLETO...
Poesiola...
22:48...
Il cigno...
La bella estate...
Saremo i lembi...
Verde bosco d'agosto...
Tuffi allegri...
Vita...!...
Dopo la tempesta...
Bolsena...
La forza dei pensier...
lapidee forme...
Vinile...
Non si può resistere...
non soffia più...
ANIMA...
firenze santa maria ...
uomo...
Chi voglia sfamare l...
L'AVVOCATO DEL GOVER...
Un uomo...
EBBREZZA...
Forme...
L’autore del tomo- S...
Camouflage...
LA BOMBA DELL'IGNORA...
COZZA...
Andi grori...
Farfallina colorata...
HAIKU C2...
Konnichiwa...
Emozioni...
Granuli...
INCONFONDIBILI...
Parlami ancora...
AMORE PRIGIONIERO...
Il Plagio...
Senza la pace univer...
Il ladro di felicità...
L' INCONTRO...
Solamente attese...
Il tappeto volante...
La Porta Secondaria...
Senza ali...
Haiku n°14...
La poesia ha radici ...
Risvegli...
La fattucchiera...
Abbiamo imposto uno ...
I CANI E GLI ESSERI ...
OGGI SPOSI (juniores...
A26 da Novi Ligure...
Dalle cime alla foce...
Sterpaglie...
I due Dobermann...
LORO...
La mia terra...
ASCOLTA...
Guardo...
21:47...
SOLITUDINE LIBERTA...
Una canzone...
In tema di razzismo:...
Fiore...
Bologna, 2 Agosto 19...
ALLA STAZIONE...
Cammina con le scarp...
I dubbi del poeta...
Piccola lezione di s...
Straniero...
L\'uomo con la valig...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Mike (si può vivere senza testa)

È il 10 settembre del 1945, il cielo sereno e la giornata calda. Lloyd Olsen contadino di Fruita, cittadina del Colorado, si appresta a far la festa ad un suo pollo per la cena. È una cosa che fa spesso, quando sua moglie decide di cucinarne uno bollito e così entra nel pollaio, sceglie quello più grosso, lo sistema sul ceppo e con un colpo netto d'accetta gli stacca la testa. Ma Mike, che da questo momento sarà il nome del pollo, non se ne accorge, libero dalla morsa di Olsen si mette ritto sulle zampe e poi continua a vagare per il cortile, come se niente fosse. Due eventi casuali e concomitanti lo avevano salvato: un grumo di sangue aveva frenato l'emorragia della giugulare, il maldestro Olsen aveva lasciato parte del tronco encefalico intatto, preservando le funzioni vitali di Mike. Per crudeltà o curiosità Olsen decide di lasciarlo vagare in cortile, sicuro che la mattina seguente lo avrebbe trovato stecchito. Invece questo non successe. Era buon’ora quando Olsen iniziò a cercare dove fosse finita quella carcassa originale, ma non riuscì a trovarla e così, la sua attenzione la rivolse ai polli che razzolavano in cortile e fu tra loro che lo vide. Mike era vivo, raspava a terra e si aggiustava le piume come se nulla fosse cambiato. Non vedeva e non sentiva ma credeva di averla ancora la testa e se uno non avesse prestato attenzione a quella mancanza non ne avrebbe notato la differenza. La meraviglia per tanta determinazione spinse Olsen a sostenere quell'ostinata voglia di vivere e capì che la prima cosa da fare fosse stata quella di sfamarlo. Iniziò con costanza a nutrire Mike con una mistura di acqua, latte e grano. Non fu così semplice e si ingegnò con un contagocce ingrassandolo a vista d’occhio, mentre con una siringa aspirava il muco che si formava e che avrebbe potuto soffocarlo. La notizia si propagò rapidamente, fu lo stesso Olsen a diffonderla, orgoglioso di quella, che un po’, era anche una sua creatura. I primi visitatori, altri fattori del paese, rimasero sorpresi, alcuni inorriditi, altri divertiti, ma soprattutto promotori a loro volta nel suscitare attenzione e curiosità per quel pollo decapitato. Come se vivere senza testa, in fondo, fosse una liberazione e la conferma che usarla non fosse, poi, così indispensabile. Mike divenne un'attrazione tale che un impresario annusò l’affare e convinse Olsen a farlo diventare un fenomeno da baraccone. Olsen e Miracle Mike, questo era diventato il suo nome d'arte, partirono in tournée, mentre molti contadini allettati dai grossi guadagni di quel duo così improbabile cercavano di emularne la stravaganza, ma a nessuno riuscì mai di replicare lo straordinario pollo senza testa. 25 centesimi il prezzo del biglietto per vedere un pollo decapitato che cercava di allisciarsi le penne con una testa inesistente...18 mesi di successi in cui passò dal peso di poco più di un chilo a più di tre chili e mezzo, assicurato per 10000 dollari (nel momento di maggior fama guadagnava 4500 dollari al mese) e copertina su Life e Time. L’attrazione era per quello che non c’era. Nonostante non l’avesse, Mike, oltre a non rendersene conto continuava normalmente le sue attività, come se in fondo perdere la testa non fosse poi tutta questa tragedia. Poi una sera, in una camera d'albergo a Phoenix, tutto si concluse come nelle migliori tradizioni. Mentre Olsen era ubriaco e privo della siringa, Mike moriva soffocato dal suo muco.
Come una rockstar.



Nota:La storia non è originale, ma grottescamente vera, la parte più interessante.




Share |


Racconto scritto il 09/07/2020 - 08:14
Da Moreno Maurutto
Letta n.124 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie tante Antonio!

Moreno Maurutto 10/07/2020 - 12:50

--------------------------------------

Si molto bello e scritto anche molto bene.

Antonio Girardi 10/07/2020 - 11:16

--------------------------------------

Grazie tante Anna Maria. Vivere senza testa si presta a diverse interpretazioni, anche quella consolatoria, amara e alienante...

Moreno Maurutto 09/07/2020 - 12:59

--------------------------------------

Scritto molto bene. Mi fa pensare che non è necessario avere intelligenza per arricchirsi, anzi, in certi casi, la stupidità è fonte di grande successo, siglato dal plauso delle folle.

Anna Maria Foglia 09/07/2020 - 10:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?