Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA VITA COME UN RAGG...
Inadeguati...
FUOCO E FIAMME...
Le nostre begonie...
Il mio faro nel mare...
FLETVS...
Sogni notturni...
Polvere...
La disputa...
POETA...
Gocce di solidarietà...
Piccoli segreti...
Alberi...
NON FIGLI MA NIPOTI...
La tela...
Sulle ali del silenz...
26 ottobre...
A soli due passi da ...
RICORDO...
La clessidra...
La gioia di vivere...
Un conforto cultural...
VITA...
Triste speranza...
Anima rinata...
La carta vincente...
L'alba sui Colli...
HALLOWEEN SONO IO...
OMBRE DI QUEST...
Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo c...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

La casa di Arianna

Che bella che era la mia casa! Sono stata costretta a lasciarla due anni fa in seguito a circostanze avverse, ne ho molta nostalgia e spesso, di notte, sogno di vivere ancora lì. E' difficile elaborare un lutto, la perdita di qualcosa che ci appartiene.
Costruiamo la nostra identità sulle persone che amiamo, sulle relazioni, sul nostro lavoro e sui luoghi in cui viviamo. Perdere i nostri punti di riferimento è come perdere una parte di noi stessi ma dovremmo abituarci al fatto che non possediamo nulla, tutto ciò che ci appartiene ci viene solo prestato e lo perderemo inevitabilmente come le cose su cui fondiamo la nostra sicurezza.
La casa si trovava sulla collina più alta della città, con un panorama di 360 gradi e un contatto con la natura davvero privilegiato. Questo mi era di grande aiuto e consolazione nella mia solitudine. La bellezza della natura mitigava l'angoscia della mia situazione. Il sole che entrava dalle finestre creava fantastici effetti di luce, estremamente interessanti per me che sono appassionata di fotografia.
Avevo curato personalmente l'arredamento e realizzato a mano tutte le decorazioni. Cercherò di conservare il ricordo di quella casa quando passerò nell'altra dimensione, ricostruendola con l'immaginazione.



Share |


Racconto scritto il 23/09/2020 - 09:32
Da Giuseppe Billi
Letta n.94 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?