Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il viaggio (Haiku G)...
Mi hai accarezzato p...
Mattina...
Passerà...
6 poesie realizzate ...
HAIKU L...
ALI DI FARFALLA...
Il mio tempo...
Se potessi...
PER DANI...
Coronavirus...
Diego...
Pensami Ancora...
Amicizia...
Buon Viaggio...
La superbia fa dir...
Elucubrazione n. 7...
Bianchi pupazzi...
E......
Amo la vita...
PALESTRA...
occhi...
Volevo dirti...
Profumo di casa...
Giocare con la vita,...
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Essa fu (concorso p...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...
Non sappiamo quanto ...
Sirene...
Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
L'ultima foglia dell...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...
Speranza d’autunno...
Glorioso passato...
LVX...
ADRIANO...
Elucubrazione n. 6...
Sospesi in un tempo ...
L'autunno...
SE NON CAVALCHI LA T...
Con disgusto (concor...
In riva al mare...
Se non vinciamo tutt...
I NOSTRI GIORNI...
Casa...
La mente suggerisce ...
Buonanotte...
Se ti abbraccio non ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il principe e i suoi princìpi

Adoro la figura del principe che per principio non cambia principio. E non solo.
Non è rilevante se il principe risulta azzurro, bianco o arancione, l’importante è che abbia dei sani princìpi nonché si contraddistingua da moltissimi principi che si credono dei principi, invece in realtà di principe hanno ben poco, se non il solo titolo di principe. Inoltre, per un valente principe non c’è niente di più nobile che essere di parola.
Citando una frase di Tito Livio: A cattivo principio cattiva fine.
Colui che disse 'sto veritiero aforisma non era un principe, ma bensì uno storico romano che di princìpi ne capiva eccome.
Nell'eventualità che un principe si dovesse legare sentimentalmente ad una principessa, Reale o figurata che sia, sarebbe errato prometterle… castelli in aria. In tal caso, il suddetto andrebbe contro a determinati e fondamentali princìpi.
La Bibbia dice: Il principio è la fine.
Ecco, un principe seriamente credente non può che condividere tali sacre parole e al contempo sa che Dio è il fulcro della vita o meglio il principio di tutto.




Parliamo un po’ di cinema.
Chi non ha mai visto "Il principe cerca moglie" datato 1988 con Eddie Murphy? Nel lungometraggio l'attore americano interpreta immancabilmente il ruolo princip(al)e, qui nello specifico uno spigliato principe africano. Tuttavia, più visiono il DVD e più mi convinco che sarebbe stato meglio intitolarlo "Il principe cerca rogne". Eh, per quante gliene capitano!
Nel 1992, il simpatico mattacchione di colore recita in "Il principe delle donne". A dirla tutta, in questo film, a dispetto del titolo, non c’è nessun principe, infatti il protagonista è un dirigente pubblicitario, donnaiolo, maschilista ed esente di buoni princìpi.
Ma sì, l'importante è che il divertentissimo Eddie faccia ridere, volendo lo possiamo pur sempre etichettare un principe… della risata.




Share |


Racconto scritto il 24/10/2020 - 14:37
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.153 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Anna Maria, Barbara, Maria Luisa e Afrodite, i vostri nobili commenti sono Reale cioè Veri e valgono un castello.
Come già esposto a Santa, ho realizzato il brano con quel "principio" iniziale di fare un'accozzaglia (in senso positivo) di parole che richiamassero il principe, ecco.
Questo racconto è stato scritto alcuni giorni prima del licenziamento in qualità di commesso avvenuto nel 2017 da parte del mio Princi...pale e per non buttarmi troppo giù ho reagito così sfogandomi con lo scrivere.

Giuseppe Scilipoti 29/10/2020 - 09:58

--------------------------------------

Ancora una volta sei riuscito abilmente, attraverso un sapiente e non semplice gioco di parole, e spaziando attraverso personaggi ed opere di epoche diverse, a divertire, istruire e far riflettere il lettore su principi e princìpi dimostrando, oltre che la tua solita e solida verve, anche una profonda conoscenza della cinematografia in generale di cui, peraltro, ci eravamo già accorti tutti da tempo.
In fondo, a pensarci bene, tutta la nostra vita è un po'condizionata da questi due elementi che ci fanno prima conoscere ed amare il principe sul cavallo bianco e poi ci "fregano" coi princípi connessi alla sua figura.
Bando alle chiacchiere, veramente complimenti e grazie per la tua costante presenza nei commenti sempre molto graditi, puntuali e calzanti

Afrodite T 26/10/2020 - 09:03

--------------------------------------

Ti ringrazio di tutte le tue disanime ai miei testi, sei proprio esperto nella critica letteraria. Ciao e buona domenica.

Anna Maria Foglia 25/10/2020 - 15:51

--------------------------------------

Mi ero quasi persa questo tuo bellissimo racconto col quale hai sapientemente giocato col significato delle parole, fra l'altro mi è sempre piaciuto Eddie Murphy, un attore poliedrico capace di divertire. Bravo, ottimo racconto, complimenti! Intanto che sono qui nel tuo spazio ne approfitto per ringraziarti Giuseppe, sei bravissimo nel commentare e quando li leggo sulle mie poesie, racconti e aforismi, riesci a farmi commuovere fin nelle profondità dell'anima. Grazie.

Maria Luisa Bandiera 25/10/2020 - 14:34

--------------------------------------

Insomma Giuseppe anche questa volta sei riuscito a spaziare in tante direzioni...principi,storici romani e principi della risata ,tutto questo divertendo noi lettori e facendoci sempre però anche riflettere(il vero principe è chi ha sani principi ,non il sangue blu).Giochi poi con le parole in modo "principesco" insomma bravissimo ...sei veramente speciale! Ciao Giuseppe buona domenica!

barbara tascone 24/10/2020 - 19:07

--------------------------------------

Le ragazze della mia epoca sono state allevate a nutella, sani principi e principe azzurro; quindi non posso non apprezzare questo tuo testo, rimpiangendo un pochino questi sapori del passato. Tra i due principi della risata citati io confesso di preferire Eddie Murphy che mi regala una risata senza pensieri. Ciao Giuseppe

Anna Maria Foglia 24/10/2020 - 16:31

--------------------------------------

Carissima Santa, mi inchino alla vostra nobile disamina, non prima di alzarmi in quanto mi sono impigliato nel mio stesso mantello Reale.
Il componimento è nato proprio con lo scopo di divertire utilizzando più volte possibili le parole principe, principi etc.
Mi piace giocare con le parole, ragion per cui quanto hai letto è una sorta di esperimento di scrittura.
Sul principe della Risata, per principio hai ragione e per principio ho ragione anche io, in quanto per principio Eddie Murphy è il principe della Risata del cinema hollywoodiano, il grande Totò invece del cinema italiano. Ciò non toglie che in riguardo di tale l'appellativo è indicato "princi"palmente quest'ultimo, per non dire esclusivamente.
Diciamo che necessitavo di una chiusa d'effetto e mi è venuto spontaneo etichettarlo come già espresso.
Ti ringrazio di cuore, la tua gentilezza e la tua cortesia oltre che la tua "devozione" nel leggermi fa impallidire persino i santi.
Un abbraccioneeeee!

Giuseppe Scilipoti 24/10/2020 - 16:04

--------------------------------------

Qui navighiamo in un mare di principi e principi, senza contare le principesse. C'è chi lo è per nascita,a volte anche immeritatamente, e chi ci diventa per nobiltà d'animo. Hai creato un Carosello, che propone comicità,morale e religione. Il tuo racconto non è solo divertente, tra le righe c'è tanta finezza di spirito e sensibilità senza citare la tua più grande dote: la fantasia. Un piccolo appunto: il vero 'Principe della risata' , lo era il grande Totò. Leggerti è sempre un grande piacere.

santa scardino 24/10/2020 - 15:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?