Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Recondite speranze...
Un Giorno come un al...
Soffia l'amore...
CAMMINO...
Il sapore delle nuvo...
La Madre dei Poveri...
Cinkuittico...
L'arancione...
Il Potere della Luna...
L'attimo (uno)...
Meridiane astratte...
L'incontro è l'alchi...
Ramingo...
E chiamo poesia una ...
Radici nella roccia...
HAIKU 2...
Caffè...
Nel bosco incantato...
Ti voglio...
Anche allora era mag...
Eri dentro di me......
Cielo...
A te...
HO CONOSCIUTO LEI...
Incontrarsi, perders...
Notte...
Gli anni son trascor...
Forza Italia!...
Di baci sazio...
Per sempre...
Dodici anni...
Alba di Maggio sul M...
STANZA N.5...
Bentornata poesia...
LE PAROLE NASCON...
I semi dell'intellig...
In futuro avremo occ...
I fiori di maggio...
IL DOCILE MOTO...
Happy Ending...
Al quinto giorno di ...
Sottofondo...
Il tempo è solo una ...
Sicilia...
Vorrei amarti...
Il Trasimeno...
UN’UNICA SORTE...
Il Compleanno...
Il segreto del cuore...
Ciò Che Serve...
Alchimia...
Cuore colmo...
GIGLIO...
Abati e badesse...
RISVEGLIO DA UN ...
Intanto attendo...
Sicilian Romance...
Tu non sai...
Del futuro...
L'uomo sulla spiaggi...
Lettera aperta...
Scomparso...
La ragione La r...
Il lavoro più gratif...
Agitata notte...
Fiamme di cristallo...
Intesa col lupo...
n° 3 (R/P)...
tanfi...
HAIKU 1...
La cintura di Babbo ...
Prologo e Primo capi...
Petit Onze 2...
Un'altra possibilità...
LA VITA È COSÌ...
Lei...
Il tepore dell'amore...
NON SARAI LA MI...
Flash...
Avrete in abbondanza...
NEL MONDO DEI BALOCC...
Poeta non sono...
Siamo felici...
PIANOFORTE VERTICALE...
Nostalgia......
Un germoglio d\'autu...
La Resistenza - Dedi...
Del cuore...i battit...
n° 2 (R/P)...
Silenzio...
IN OGNI VERSO...
La Settima Arte...
Chiaroscuro...
LA LONTANANZA...
Una riflessione sull...
La serenità è un don...
Illusione...
Viaggio notturno....
L'IDEALISTA...
Il Mercato...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il vento infausto delle cose

Non c'è niente che mi colleghi a te,
se non il soffio di un respiro
portato dal vento.


E lui soffia sulle cose incautamente,
senza un fine, senza una meta,
se non quella di un ciclone che si abbatte indisturbato sul cielo opaco.


È strana la sapienza che non trasmette sicurezza, ma un caos primordiale dove trovare rifugio
a quell'ordine plasmato da un ego
a cui hanno dato voce per sembrare perfetto.
La mente si crogiola beata senza capire la "misfatta" se posso usare questo termine al femminile.
Non è niente di importante è solo per far capire che non si torna indietro nel tempo, anche se può sembrare il contrario.
Il nulla avvolge anche il misfatto al maschile, se non fosse per quel sesto senso, che resta sopito nel senso maldestro delle cose, si vestono di nero, per sembrare nuove.


Ma credi davvero che il vento possa cambiare direzione, se è l'uomo a condurre condizione?


Non cerco risposte alle domande,
se sto attenta mi basta sapere
quello che sento dentro.


L'ombra avanza indisturbata e la mente viene obliata da una scure con il mantello, per negare il vero senso del vento.
Soffia sulle montagne, città e paesi e niente sarà come sembra.
Il caos prende forma, ma è un caos naturale, la terra si riprenderà i suoi spazi e tornerà libera e selvaggia.


A noi se mai darà il tempo di respirarla,
non potremmo che amarla!


Margherita P.@




Share |


Racconto scritto il 18/04/2021 - 11:26
Da Margherita Pisano
Letta n.175 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie Paolo ti sono grata per il tuo bellissimo commento...Grazie Bowil per aver espresso il tuo pensiero.
Grazie Salvatore e Maria Luisa per la condivisione

Margherita Pisano 19/04/2021 - 19:40

--------------------------------------

Concordo con il tuo scritto carissima Margherita! E anche io mi unisco ai commenti precedenti e al tuo finale di racconto. La natura usurpata forse perdonerà quegli uomini che da sempre hanno saputo amarla; gli altri uomini dovranno lasciarle il passaggio libero, perché la Natura è sovrana. Lodi a te carissima Margherita.

Paolo Ciraolo 19/04/2021 - 19:03

--------------------------------------

Quattro schiaffi non sono mai serviti per riconvertire l’umanità che ci contraddistingue. Eppure urgerebbe solo curare quel nostro dente del giudizio, anziché svenderlo, sventolando poi, altrui bandiere al vento.
Era e sarà sempre natura stessa ad offrir rifugio, anche se non avrebbe dovuto essere da altra mano meno amata. Ma ancora menomata cicatrizzerà alla meno peggio le ferite, prodotto improprio di figli prediletti, ormai parenti troppo lontani. Grazie

.. Bowil 19/04/2021 - 10:41

--------------------------------------

Accondescento l'importanza e quello che
dentro di noi sentiamo. Ancora complimenti
Margherita..

Salvatore Rastelli 19/04/2021 - 08:43

--------------------------------------

Racconto che è nel mio stesso sentire, complimenti anche da parte mia Margherita.

Maria Luisa Bandiera 19/04/2021 - 08:33

--------------------------------------

Grazie di cuore a tutti...
Mentre noi siamo qui a scrivere poesia, racconti o pensieri il mondo gira all'inverso rubandoci la vita...
- tutto sta cambiando velocemente attorno a noi e neppure ce ne accorgiamo, forse troppo distratti o distanti dalla realtà che ci stanno negando.

Margherita Pisano 18/04/2021 - 22:18

--------------------------------------

SUBLIME

Andrea Reggiani 18/04/2021 - 21:35

--------------------------------------

Bellissima!
Emoziona e fa riflettere

Francesco Pezzulla 18/04/2021 - 18:52

--------------------------------------

Concordo con Anna maria...una prosa poetica che ci ricporda come la natura saprà prendersi la propria rivincita occupando gli spazi usurpati dalla mano dell'uomo. E alla fine, forse, l'uomo soccomberà e capirà che altro non gli resta che saperla amare. Bel testo, dalla tematica impegnativa ed importante. Brava!

Giacomo C. Collins 18/04/2021 - 18:30

--------------------------------------

Questo è un bell’esempio di prosa poetica che esprime importanti temi. Se sarà necessario, la terra si riprenderà i suoi spazi e non è detto che non spazzerà via l’umanità. D’altra parte cosa mai é l’umanità si fronte all’infinità dell’universo?!
Comunque è grande la speranza che le cose non procedano in quel senso.

Anna Maria Foglia 18/04/2021 - 14:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?