Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...
Essenziale...
L’orto dei fantasmi...
Ricordarsi di vivere...
Zufola il vento...
QUANDO MORIRO'...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Il Consenso

Maria entrando in casa appoggiò la brocca, era stata a riempirla al pozzo; nell’andare era passata davanti alla casa di Giuseppe, il suo promesso sposo, a giorni ci sarebbe stata la cerimonia ed ella vi sarebbe entrata come sposa. Giuseppe l’aveva scorta dalla finestra e le aveva fatto un cenno di saluto, lei timidamente vi aveva corrisposto. Ora rientrata in casa si apprestava a lavorare al telaio, aveva il corredo da ultimare, quando una leggera brezza l’avvolse e sentì la “Presenza”, qualcuno era arrivato nella stanza, oh non lo aveva visto entrare, ma era lì davanti a lei ed emanava luce. Ne sentiva anche la voce, ma pensava di non aver ben compreso quello che il “Messaggero” stava dicendo. Le parlava di un figlio che sarebbe arrivato, veniva investita di una missione e voleva il suo assenso. Lei provò timidamente a dire che non era sposata, al che il “Messaggero” ribadì che quello che sarebbe avvenuto in lei veniva dall’ “Alto”. Allora Maria decise di affidarsi e pronunciò il suo sì! Quando Giuseppe venne a conoscenza della gravidanza ne fu profondamente turbato, non volle però disonorare la sua ormai ex promessa sposa, decise di lasciarla senza clamore; quella notte il suo agitato sonno venne visitato da una voce che gli chiedeva di prendere la sua sposa, non era una disonorata, ma era stata “scelta” e lui (Giuseppe) con lei avrebbero dato famiglia a qualcosa che le “Scritture” avevano annunciato da tempo ed allora Giuseppe dette il suo sì! Il buon Giuseppe forse non capiva chiaramente che cosa gli stesse accadendo; lui uomo semplice che alla morte dei suoi vecchi accuditi sino all’ultimo e da loro benedetto, aveva rivolto il suo rispettoso sguardo alla giovane figlia dei suoi vicini ricevendone l’approvazione. Desiderava una vita tranquilla, aveva un dignitoso lavoro, una casetta e anelava a divenir padre. Divenne “padre” e che “padre”! Svolse con umiltà e saggezza il suo prezioso compito, di lui poco si sa, poco si parla, il suo compito è stato grande ed importante, ma anche umanamente semplice: è stato marito e padre, modello ed esempio per la nostra fragile umanità.



Share |


Racconto scritto il 27/11/2021 - 17:00
Da Ivana Piazza
Letta n.75 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Emozionalmente, ringrazio!

Ivana Piazza 28/11/2021 - 19:28

--------------------------------------

Bello il racconto biblico che esalta la figura del padre.

Alberto Berrone 27/11/2021 - 21:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?