Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'unico momento prez...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...
Essenziale...
L’orto dei fantasmi...
Ricordarsi di vivere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Che pacchia!

Purtroppo giocando a polo di pomeriggio in un piccolo parco della Puglia, presi di petto il palo di una porta, come se avessi preso un colpo  con un pesante paiolo per la polenta, procurandomi una grossa pacca sulla pancia.
Mi portarono al pronto soccorso dove, per una mia propensione ad aver problemi alla prostata e ad una particolare proliferazione ai peli del pube, su consiglio di un parassitologo polacco che aveva vinto il prestigioso premio Pulitzer, mi sottoposero ad una cura con pastiglie alla pirite piroclastica trattate al polonio impoverito e ad una terapia con polvere di petali di papavero della Patagonia senza olio di palma.
Passato questo periodaccio, per distrarmi, mi proposi di partecipare al prestigioso" Premio per la pesca al polipo e al pesce palla di Posillipo"e, contro ogni mia previsione, con un'ottima performance, vinsi una particolare pirofila in peltro pirografata con il logo dei puffi, un pelapatate a pile con manico in palissandro e una confezione di  sei passate di pomodoro pachino al peperoncino senza polifosfati.
Dopodiché prenotai ,in compagnia di una procace parrucchiera con due belle poppe a pera ed un popò sodo come un popone , un pranzetto prelibato da"Pasquale O'piscatore"dove ci strafogammo di paccheri alla puttanesca con pinoli e paprica, pesce persico e peoci ai peperoni passati in padella, pecorino su letto di crema di provola al profumo di pistacchio, una bottiglia di Picolit e due calici di  amaro Petrus... che pacchia, ragazzi...prosit, alla prossima!



Share |


Racconto scritto il 30/11/2021 - 07:36
Da Ferruccio Frontini
Letta n.66 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?