Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Nel deserto dell’ani...
Non scomodate DIO...
La felicità non va c...
Artigli...
ELEMENTI...
NON È GIÀ SERA...
UN FOGLIO UNA ...
IL SETTE LUGLIO DEL ...
La solitudine dell'a...
Tanka 20...
Centosessantasette s...
Ricordi d’estate...
La suora di Vigevano...
Prima che arrivassi ...
Solitari addii...
Da riproporre...
Caffè e impressioni...
Una sola gioia...
Le parole son l'onda...
Richiamo dell\'Eden...
DIDATTICA RAVVICINAT...
Gli uomini sanno di ...
Per mano...
Giglio di mare...
POLPETTE...
le stagioni della vi...
Poesia...
Guccini Presidente...
HAIKU T...
EMOZIONI E SOGN...
Il profumo dell'atte...
L'ultimo libro...
Un avvocato , un sov...
Chiederò mare in bur...
HAIKU 2 + 2...
Deponete le armi...
LA MAFIA...
Presa e vinta...
PROSEGUI IL VIAGGIO ...
L\'immenso...
Biancori...
Rime intorno a un ci...
In un mondo d’amore...
Sogni di bimbi...
Chiamala arte...
La fine del sogno di...
La giostra...
Divenire...
Contatto...
Il mondo all'impro...
Maria Bergamas...
Coda alla vaccinara...
Dea Natura (Concorso...
Arcobaleno di pace...
EMOZIONI...
Forse il Mare...
L'Amor Fraterno...
OCHE GIULIVE...
Intercessione...
DEDICA A CYRANO ...
BASTANO POCHE RIGHE....
L'ombra di un fiore ...
Il valore di esister...
Gigli bianchi...
Poesia...
Mariposas...
E ti penso......
Se mi portassi con t...
ICEBERG...
Fine di un amore......
Gabbiani...
Virgole del passato...
L'ultima storia d'am...
Fra le note...
CAMPANE FESTANTI...
Gesù...
LA MUSA E IL ...
Il Soffio...
La vita presenta il ...
Uomo di mare, e di r...
La pioggia...
La rinuncia...
Di quella pira l'orr...
PICCOLI GIOVANI ALBE...
Stefano D'Orazio...
Da quando sei entrat...
E' ora...
TUTTO CIÒ CHE IN UNA...
l'ammiratore...
Denominazione non co...
Superfluo...
I piccoli cervelli h...
Portami da lui...
Grovigli d\'inchiost...
Dolente passo...
SEI LA TERRA E LA MO...
Non si trapassa … si...
Passeggiata tra la n...
MARE CON BIMBO...
Streghe malvagie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

RISCRITTURA

Le istruzioni sono:

Scegli una poesia che ami e su essa inventa una storia o parlaci del motivo per cui sia per te importante.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Valzer per Olindo

Leggendo una raccolta di poesie di Olindo Guerrini mi sono imbattuto in una somiglianza davvero evidente con una canzone di De Andrè del primo periodo, mi ricordavo la poesia che mio nonno recitava quando ero piccolo che però stavolta ho collegato a “Valzer Campestre (Valzer per un amore)”.
Mettendole accanto sono stato sorpreso dal parallelo, quasi puntuale trai due testi. Il brano di De Andrè è molto noto, metto invece la poesia del Guerrini, del 1877.


"Quando tu sarai vecchia e leggerai"

Quando tu sarai vecchia e leggerai
Questi poveri versi accanto al fuoco
Rivedrai colla mente a poco a poco,
I giorni in che t'amai.

E ti cadrà sul petto il viso smorto,
Per la memoria del tuo tempo lieto:
A me ripenserai nel tuo secreto,
A me che sarò morto.

E ti parrà d'udir la voce mia
Nel vento che di fuor suscita il verno,
E ti parrà d'udir come uno scherno,
Una bieca ironia.

E la voce dirà: Te ne rammenti,
Te ne rammenti più? Com'eran belli
tuoi capelli d'oro, i tuoi capelli
Sul bianco sen fluenti!


Oh come il tempo t'ha mutata! Oh come
T'ha impresso in viso i suoi deformi segni!
Dove son dunque i tuoi superbi sdegni
E le tue bionde chiome?

Sola al tuo focolar siedi piangendo
La giovanil tua morta leggiadria:
Io piango solo nella tomba mia:
Vieni dunque: t'attendo!


Si denota con evidenza minimo una ispirazione ma anche qualcosa in più... molto di più.


Già l'inizio è lo stesso cambiando i versi centrali:
1(riga) "Quando tu sarai vecchia e leggerai" 2 "Questi poveri versi accanto al fuoco"


Che diventa 1 "Quando carica d'anni e di castità" 4 "troverai le mie canzoni"


Il cambio fra la figura del poeta e dell'autore di canzoni ricorda un po' quello che De Andrè farà anni dopo nella trasposizione dell'antologia di Spoon River ne “ Il suonatore Jones” che da suonatore di violino passerà a suonatore di flauto.


Poi andando avanti : 22 La giovanil tua morta leggiadria vale senz'altro 7 le bellezze che allor più non avrai
e, nel finale 24 “Vieni dunque: t'attendo!” negli ultimi versi vale 22 “io t'attenderò ogni sera” di De Andrè.

Altra chicca la ripetizione che in Guerrini è : 9 “E ti parrà d'udir la voce mia 11 E ti parrà d'udir come uno scherno” che in De Andrè diventa: 9 “ma non ti servirà il ricordo, 13 Ma non ti servirà più a niente”


Ed ancora: 17 “Oh come il tempo t'ha mutata!” E 17 “Vola il tempo lo sai che vola e va”.


Nella parte centrale poi i capelli vengono sostituiti agli occhi nella 15° riga di uno e l'altro :
“i tuoi capelli d'oro, i tuoi capelli” di contro “che per piangere sui tuoi occhi” ancora come nel caso Poesia e canzone si traspone i capelli in luogo degli occhi.


Le due liriche, inoltre, sono composte dallo stesso numero di versi, denotando anche nella durata un’altra somiglianza; insomma De Andrè credo abbia trasposto, in altra chiave, più delicata, la poesia del Guerrini senza dirlo.
Si tratta del primo De Andrè, quello goliardico che ben si accosta ai temi del Guerrini, senza inficiare nulla della sua produzione successiva, forse solo un’ispirazione che poteva però essere resa palese per rendere omaggio l'autore romagnolo.




Share |


Scrittura creativa scritta il 10/05/2021 - 10:13
Da Glauco Ballantini
Letta n.608 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Bel lavoro la tua scrittura creativa, ho molto apprezzato la poesia del Guerrini, che non conoscevo.

Anna Maria Foglia 11/05/2021 - 10:03

--------------------------------------

Mio nonno è stato un attore dilettante che però è riuscito a recitare con Paolo Panelli e Bice Valori. Ha fatto con loro anche uno sceneggiato TV nel 1968. Il suo cavallo di battaglia era "il canto dell'odio" sempre del Guerrini (Stecchetti), una lirica stupenda sulla trasformazione dell'amore in odio con tono decadenti e molto trash...

Glauco Ballantini 11/05/2021 - 09:38

--------------------------------------

Eh sì, hai ragione Glauco. letto con interesse ed attenzione. Ciao.

Giacomo C. Collins 10/05/2021 - 14:56

--------------------------------------

In questa rispettabile composizione, tra l'altro sei riuscito a potenziare tutte le bellezze dei sentimenti umani rivolti ad una persona. Un pezzo x 2 che, a parer mio, esaltano su certi versi le prodigiose qualità canore/poetiche di due grandi autori del Novecento oltre ad omaggiare il tuo compianto nonno.
In conclusione questa pubblicazione andrebbe proposta almeno in in un libro di Letteratura delle Superiori.
Cinque stelline meritatissime!!!

Giuseppe Scilipoti 10/05/2021 - 14:50

--------------------------------------

... necessario grado di attenzione.
Un componimento formulato da Grande studioso o da Grande Critico, praticamente sei riuscito con arguzia a tracciare le differenze di due opere, (una musicale e l'altra poetica) nell'insieme un brano nel brano, immettendo in maniera attenta le dovute annotazioni.
(segue)

Giuseppe Scilipoti 10/05/2021 - 14:49

--------------------------------------

Ciao Gluaco, innanzitutto grazie per aver letto il mio "The Legionary", ho molto apprezzato il tuo intervento, anch'io come te sono un patito dell'autobiografico, spesso in formato breve e nell'immettere il giusto apporto introspettivo.
Per quanto riguarda la tua pubblicazione, devo proprio ammettere che non avevo mai letto nulla di simile. Non sono un estimatore di Guerrini e nemmeno un fan di De Andrè, tuttavia ciò non mi ha impedito di assimilare la lettura non prima di un
(segue)

Giuseppe Scilipoti 10/05/2021 - 14:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?