Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il gioco dei dadi, c...
A sinistra del cammi...
HAIKU 7...
Non ti ho saputa tra...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



A TE (O Grandissimo)

“Fermati ti prego,
o Grandissimo!
Scaltro e guardingo
tra il girare di lune,
scorri fugace
nell'immenso fiume
della consuetudine.
Mi rivolgo a te,
in questo giorno
di speranza,
dove la roccia
rizza al cielo
e le verdi alture
riposano
all'ombra della pace.
Resta qui!
E lasciami godere ,
questo meraviglioso
istante”



Share |


Poesia scritta il 02/11/2016 - 22:23
Da Paolo Mazzon
Letta n.948 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Grazie a tutti per i Vs commenti!!! Gentilissimi!!!

Paolo Mazzon 04/11/2016 - 07:32

--------------------------------------

Bellissima! La chiusa stupenda...un istante vissuto cosi... si vorrebbe che fosse eterno!

margherita pisano 03/11/2016 - 23:50

--------------------------------------

Ciao Paolo bella questa tua richiesta


Purtroppo

Tutto viene per passare,
niente viene per restare.

Quindi mi fermo e leggo in questo
istante questa tua meravigliosa poesia.


Ciao caro complimenti.


Maria Cimino 03/11/2016 - 20:36

--------------------------------------

Bello fermarsi a godersi un istante, e a respirare la pace.... messaggio positivo

Sabry L. 03/11/2016 - 17:42

--------------------------------------

Veramente notevole.. Molto piaciuta

Francesco Gentile 03/11/2016 - 10:34

--------------------------------------

bella poesia, aperta alla speranza e alla pace,

Teresa Peluso 03/11/2016 - 10:06

--------------------------------------

Oculata quanto riflessiva sequela poetica.
Immensa l'invocazione... ne la chiusa.
Lieta giornata.
*****

Rocco Michele LETTINI 03/11/2016 - 09:11

--------------------------------------

potessimo fermare il tempo negli istanti di massima serenità....
ma, che strano... a volte, neppure ce ne rendiamo conto
bella, molto

laisa azzurra 03/11/2016 - 08:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?