Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per sentirti mia...
Di silenzi ho riemp...
SIAMO, NON SIAMO...
In questo spazio vuo...
FALSI PROBLEMI...
Una sferzata...
Il mio Dio...
L'età...
Inverno ai Colli...
FESTA SIMPATICA...
L’ora scendeva lenta...
Il silenzio... Poesi...
L'amore...
Serenità...
PER UN MONDO MIGLIOR...
PIOVE IN PERIFERIA...
IL PARADOSSO DELL'UT...
Notti insonni...
Ricorda...
Selenite angosciante...
Invernale...
Dall'alba al tramont...
Piazzale Loreto...
ERA AMORE...
Umano...
IL tuo amore assassi...
Haiku Sussulto...
Sorriso...
Ho perso un fratello...
L'inverno e il vorti...
CAMMINANDO...
Aria di primavera...
Incantevole percezio...
TI AMO PERCHÉ...
Vita...
L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

2012

Suoni intercontinentali tra le città del Nord,
spazi abissali, sonate per pianoforte,
ormeggi emergenti, urla quasi stridenti,
psicosi da delirio di questo mondo perverso.


E nella calca c'è una voce che parla:
redimete, purificate le vostre anime sporche!
Prima che il grande giudizio vi piombi sulla testa,
rendete questa fine una grande festa!


Washington, Roma, Atene, Londra, Adelaide,
è tutto un apocalisse, tutto un intero bruciare,
una stella cometa si abbatterà sulla terra:
è questa la previsione di una catastrofe o guerra?


I Cavalieri Divini scenderanno dal cielo
o saranno gli alieni con le loro astronavi
da spazi intersiderali verranno qui ad insegnarci
che il poltrir non è giusto, bisogna partecipare??


Sodomia, sadomaso, masochismo perverso,
il contegno è scomparso, qui l'orgoglio s'è perso!
L'heavy metal rimbomba furioso in tanti quartieri
cerca di spiegare che siam tornati a ieri!


Le immagini sacre portate in mezzo alle strade,
le lacrime, i flagellanti, paura, "no, non sum dignus!",
quell'icona ti guarda con aria ferma e severa
sta cercando di dir: "a che cazzo stai credendo?"


Chi ci sarà
nell'aldilà?
La voluttà
o la grande menzogna...


...Giudicherà...
...l'agorà?
Il frastuon
di vicini nemici?


Uno di là,
l'altro di qua
in mezzo ci sta
la porta del purgatorio!


Sorriderà
la slealtà
nell'affogar
verso il demonio??


E se ti guardi in fondo, in mezzo alle dita,
potrai giurarci che in fondo, sì, questa è la vita,
e non puoi fare a meno di essere un po' miscredente,
di essere un disilluso, di dirti "non valgo niente!".


Ma se ti fermerai solo un attimo a pensare
che la superstizione non è filosofare,
che il tempo lo scandisce la scienza e la natura,
il vero credo è un altro, questa è una fregatura!


Ma perché... tanta inettitudine?
Siamo forse tornati
nel nostro medioevo?
Ma perché... siam diventati pubblico?
Ci limitiamo a guardare
la nostra storia che cade.



Share |


Poesia scritta il 31/10/2011 - 11:47
Da Manuel Miranda
Letta n.573 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?