Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...
Opulenza nuda......
Dall’amore dei figli...
La Cattura...
Paradiso...
Ombre di cenere...
Agognati silenzi...
Canzone...
La casa della gente ...
GRANDE PASSIONE...
Sorgenti d\\'Amore...
Carezze di comodo...
FRAGILI FOGLIE NEL V...
Un bacio dopo l’altr...
Non so dove mi porte...
Melodia ed armonia...
IL TEMPO DEI RICORDI...
Pensieri...
L'uomo e il progress...
Riprendo la strada...
Sorrido...
Eventi...
Maschio …,Maschio???...
la divina arte di mi...
Sete di pace...
Ti porterò con me...
Ispirata dai salmi...
Ardente...
Sbagliare...
TU CHE NE SAI...
Momenti...
Naufragi...
inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La Capinera

Nell’incavato fusto di ciliegio
Di capinera è custodito letto
Ch’esperta costruito ha in mod’egregio
In loco ritenuto sicuro tetto.
Tenerissime fibre l’hann’intrecciato
Con diligente architettura innata
Da testa nera, con fare ricercato
Per schiudere le uova dell’annata.


Poscia, nel caldo, morbido lettuccio
Depositò tre uova corpo grigio
Sicura che mai avesse avuto cruccio
Nè che suo cuor divenisse bigio.
Ma l’arbusto che non dava frutto
Era d’impaccio all’animal’eretto
Che non sopporta non avere tutto
E nel demolire il legno scassa il tetto


di quella capinera dolce e buona
che sotto già teneva tre nudetti
da poco della schiusa dei tre uova
di pelle ancora scura, i piccoletti.
Implumi ancora, sol boccucci’aperta
per quell’impulso di sopravvivenza
la testolina ,ora ,all’ari’aperta
cercando vanno di mamma la presenza


che svolazzando nei d’intorni e presso
cinguettando, desolata, va piangendo
e s’avvicina e s’allontana spesso
e spaurita va dall’uman fuggendo.
Da mane dura l’andirivien’ ardito
e par che preghi: Va ! o uomo crudo
non vedi il nido mio com’è avvilito?
Perchè in petto tieni cuore sì duro?


E’ sera, ormai, e l’uomo via sen va
Indi la capinera è sul morente nido,
un piccoletto afferra e vola e va
penzoloni altro trasporta al posto fido
torna, festante in becco stretto
l’ultimo ai fratellini affianca
sotto provvido e fortunoso tetto
e accanto giace ,finalmente, stanca.


Quant’amore traspare in sì tal’atto!
Quant’affetto racchiude piccol volatile,
quant’altruismo quel corpicino ha in petto,
quanta bontà, quanta dolcezza e stile.



Share |


Poesia scritta il 18/11/2011 - 17:55
Da nello maruca
Letta n.505 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?