Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fotografare...
IL BAMBINO DI IERI...
AMOREVOLI AROMI...
Dormire Sognare Leva...
Pin, Pun, Pan...
MIO DIVINO AMANTE...
LEA E SUA MADRE...
SOLLEVAMI DI PASSIO...
Solamente una ragazz...
Tormento...
Inno all\'amore...
Ai ferri corti...
Il cocktail dell'osc...
Lettere...
c'è stato un tempo...
21 settembre...
Il mondo...
Il vento porterà con...
Vivono nella convinz...
L'attesa...
PURTROPPO...
A CACCIA DI SO...
Niente più tormento...
Il pensiero è la vit...
quell\'unica festa...
La pioggia d'autunno...
Ricordo...
Coscienza...
L\'AMORE NEL SOLE...
IN OGNI TEMPESTA...
Spesso dimentichiamo...
Un infinito andare...
L'uomo dalla bocca s...
Faceva freddo....
Abbiamo la luce nell...
L'inverno dietro le ...
.........FARFALLE......
IL CAPO DI CASA di E...
percezione aurorale ...
NINNA NANNA...
SPOSAMI...
È mattina...
Sconosciute passanti...
Nella stanza n. 3...
Nella sera...
PERCOSSO DALLA VITA...
Riflessioni...
LA SFIDA...
Onda che va verso or...
Cambiamenti...
Un ber piatto de cac...
Senza cielo...
A Te...
Quanto può influire ...
RICAMI DI CIELO...
Distanze...
comprendere gli esse...
Contrasti...
Dolci parole per spi...
MOMENTI DE GAFFES...
Pace a te......
Senza ispirazione...
Messaggio...
Racconto patafisico...
Una penna che non sc...
Degli occhi il mondo...
PALLIATIVO...
Per un semplice filo...
Distanze...
Livorno 16-09-2017.....
un pensiero...
L'AMORE DRAMMATICO P...
Vieni, Sera...
Turbolenze dell'anim...
PINO DELLA VANVERA...
PER CHI AMA LA ...
Spezzata in due...
Una bambola in dono...
Stasi...
La calunnia...
Vorrei essere l'aria...
L\'EMOZIONE DELLA PO...
Devi reagire...
Io vivo attraverso t...
Quando, un addio...
Rimiro.....
DISSIPAR MALINCONIA...
Un leopardiano Bukow...
Senso...
Matrioske (C)...
LA PENNICHELLA di En...
Impulso avvilito...
Una grossa bugia, de...
Sacco di roma...
Io confesso...
L'azzurro oltre l'os...
Le mie urla rimbomba...
Chi prova gratitudin...
Domani...
Attore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La Capinera

Nell’incavato fusto di ciliegio
Di capinera è custodito letto
Ch’esperta costruito ha in mod’egregio
In loco ritenuto sicuro tetto.
Tenerissime fibre l’hann’intrecciato
Con diligente architettura innata
Da testa nera, con fare ricercato
Per schiudere le uova dell’annata.


Poscia, nel caldo, morbido lettuccio
Depositò tre uova corpo grigio
Sicura che mai avesse avuto cruccio
Nè che suo cuor divenisse bigio.
Ma l’arbusto che non dava frutto
Era d’impaccio all’animal’eretto
Che non sopporta non avere tutto
E nel demolire il legno scassa il tetto


di quella capinera dolce e buona
che sotto già teneva tre nudetti
da poco della schiusa dei tre uova
di pelle ancora scura, i piccoletti.
Implumi ancora, sol boccucci’aperta
per quell’impulso di sopravvivenza
la testolina ,ora ,all’ari’aperta
cercando vanno di mamma la presenza


che svolazzando nei d’intorni e presso
cinguettando, desolata, va piangendo
e s’avvicina e s’allontana spesso
e spaurita va dall’uman fuggendo.
Da mane dura l’andirivien’ ardito
e par che preghi: Va ! o uomo crudo
non vedi il nido mio com’è avvilito?
Perchè in petto tieni cuore sì duro?


E’ sera, ormai, e l’uomo via sen va
Indi la capinera è sul morente nido,
un piccoletto afferra e vola e va
penzoloni altro trasporta al posto fido
torna, festante in becco stretto
l’ultimo ai fratellini affianca
sotto provvido e fortunoso tetto
e accanto giace ,finalmente, stanca.


Quant’amore traspare in sì tal’atto!
Quant’affetto racchiude piccol volatile,
quant’altruismo quel corpicino ha in petto,
quanta bontà, quanta dolcezza e stile.



Share |


Poesia scritta il 18/11/2011 - 17:55
Da nello maruca
Letta n.491 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?