Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le ali delle nuvole...
Decoupage...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Natale

Suono giunge indistinto in lontananza
e poco a poco parmi che s’avanza.
M’accosto lentamente alla finestra,
le flebil note annunciano un’orchestra.
Dal ciel a fiocchi lenta cade la neve
e su ogni cosa posa piano, lieve
Mentre l’orchestra sempre più vicina
Cristo ricorda e Maria Regina.
Le dolci note son della zampogna
che a valle scende giù dalla montagna,
accompagnata dal suon di chitarra
ci dice che Gesù è sceso in terra.
Il manto bianco a vista si disperde
e tutt’intorno ha ricoperto il verde.
Il vento porta il mugolio del cane,
il tocco festoso di bronzee campane.
La mamma ruota in casa indaffarata
a preparar frittate e pignoccata,
a frigger baccalà nella padella
e lenticchie condir nella scodella.
Per la famiglia questa è la gran festa;
tutti siam dentro:Il nonno in testa.
Nella modesta casa a due stanzette
siam tutti intorno al fuoco:I diciassette.
Ora si sente il sibilo del vento
quasi fosse d’orchestra altro strumento;
la zampogna prosegue il suo cammino
e noi contenti intorno al tavolino.
quel che di questa festa è più importante
è la serenità che intorno spande.
Nel cuor d’ognuno cessa ogni doglianza
poiché pervaso di dolce speranza;
di tutte le ricorrenze è la più grande
ed è per l’Universo la più imponente
giacchè di quest’oggi è lieta novella
del Redentore nato in una stalla.
Richiamati dai delicati canti,
degli Angeli dal ciel scesi gaudenti,
lo venerano i pastori trepidanti
e i re magi del lontano oriente.


Share |


Poesia scritta il 20/12/2011 - 22:44
Da nello maruca
Letta n.440 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?