Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...
Opulenza nuda......
Dall’amore dei figli...
La Cattura...
Paradiso...
Ombre di cenere...
Agognati silenzi...
Canzone...
La casa della gente ...
GRANDE PASSIONE...
Sorgenti d\\'Amore...
Carezze di comodo...
FRAGILI FOGLIE NEL V...
Un bacio dopo l’altr...
Non so dove mi porte...
Melodia ed armonia...
IL TEMPO DEI RICORDI...
Pensieri...
L'uomo e il progress...
Riprendo la strada...
Sorrido...
Eventi...
Maschio …,Maschio???...
la divina arte di mi...
Sete di pace...
Ti porterò con me...
Ispirata dai salmi...
Ardente...
Sbagliare...
TU CHE NE SAI...
Momenti...
Naufragi...
inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

III -

E Betlemme è tutta quanta in lutto
chè i pargoletti tutti, crudelmente,
sono soppressi per insana mente
in ciò che sadico cuor non tien costrutto.


Quando l’Onnipotente il marcio frutto
da triste terra estirpa, finalmente,
e lo relega dove niuno è niente
a rintracciar nido d’altri distrutto


a Nazaret di Galilea è la Famiglia
donde al Giordano, Gesù, candido Figlio,
da Giovanni è in acqua, cristianizzato.


S’apre lo Cielo e dal candor di giglio
colomba Spirito Dio armonizzato,
grido s’ode: Questo è mio diletto Figlio


dal quale assai mi sono rallegrato.



Share |


Poesia scritta il 28/08/2012 - 12:44
Da nello maruca
Letta n.544 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Non riesco a correggere la o verbo nel commento di cui sopra.

nello maruca 29/08/2012 - 17:04

--------------------------------------

I disegni di Dio, mio caro Enio,non li conosce nessuno nè la mente umana potrà mai capire il perchè di tante cose. Quello che a noi uomini pare ingiustizia nella Sua visione di Onnipotente ha diversa valenza. Certo, tante cose appaiono stortura ma è veramente così?
La verità è che ho abbiamo fede ed accettiamo fatti e avvenimenti così come ci vengono prospettati, senza giudizi e senza cercare di capire, oppure siamo lontani da quel Dio che in fondo, al momento di bisogno, cerchiamo di raggiungere.
A rileggerci.

nello maruca 29/08/2012 - 17:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?