Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Che ero vivo se ne s...
Gli occhiali di Lina...
Dura la vita... del ...
Un Onda per amica....
Velo d'organza...
Fessura...
VOLEVO DIRTELO...
Sei.bella come il ra...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Composizione n.82

Crudele fronda
posta a prosciugare
l'essenza delle foglie
per poi abbandonarle
alla loro " morta stanchezza*..."
fatte scendere sul vivo suolo
senza rumore.
Non si lamentano
non gridano
in questo tedioso ciclo
che la natura gli affida
perché restituite alla terra
da dove sono sorte...
A guardarle e pensarle mi rendono
sereno nell'accettare la morte,
perché intendo che darà vita…
una volta me posato
tra le braccia di Gea.


*Marco di Meola da “ Tu e Novembre “ www.fermocolle.ue



Share |


Poesia scritta il 17/12/2012 - 17:25
Da Antonio Fappiano
Letta n.405 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Mi ha ispirato la frase che ho citato, di una poesia di Marco di Meola un amico che a 28 ha rinunciato per sempre a usare le parole preferendo il silenzio...io spero che la Terra sappia come farlo rivivere. Grazie Claretta.

Antonio Fappiano 18/12/2012 - 16:02

--------------------------------------

bella poesia. il ciclo della vita,purtroppo stiamo deufradando anche di questo la natura scegliendo di venire chiusi dentro a delle bare di zinco che nulla restituisce alla terra.ciao

Claretta Frau 18/12/2012 - 15:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?