Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Che ero vivo se ne s...
Gli occhiali di Lina...
Dura la vita... del ...
Un Onda per amica....
Velo d'organza...
Fessura...
VOLEVO DIRTELO...
Sei.bella come il ra...
Il sapore del vero.....
Prima che l’alba div...
QUANDO IL FORTE VENT...
Donna vuol dire dann...
Luccichio di stelle...
Ona...
Un incontro d'amore....
ballata macabra...
Forse sono scomparse...
Solitudine...
Melograno...
Passo dopo passo...
La notte...
In un giorno senza s...
Da quel giorno (gior...
Una luce piangente...
Il Matto...
Ma poi oscilli...
Ascoltati...
Andare nella perifer...
L' AMORE E LE ...
Lucifero...
Donna violentata. La...
La Notte...
e non ti chiedi perc...
PRECARIO...
ERETICA ERMETICA ER...
Haiku: Brina...
Disavventura...
Sguardi e Pensieri...
le notti dell'abband...
La nostra vita...
I Piccoli e la lampa...
sei come l'aurora...
L'oscurità in un sog...
Che cos'è l'amore? ...
Non so. Non ricordo....
QUESTA E’ L’ITALIA...
L'inverno del cuore...
Fin dove arriva lo s...
Biscotti...
l'inganno...
A mia figlia (che no...
Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Mare aperto

Dal ponte
volò un cappello da signora.
L'acqua lo rubò
trascinandolo via.


Sembrava un prato ondeggiante
con quel vento
che sussurrava.


Una susina
cadde ai miei piedi,
rotolando il suo ultimo respiro
prima di essere schiacciata,
spaccata.


Io amavo il mare
come un pesce ama la sua casa
mentre la luna
sceglie la sua conchiglia
per dormire.


Dal ponte
gettai le mie ossa
ed il mio cuore
che aveva sperato troppo
ma non seppe più
combattere.


Una coperta d'acqua
mi venne a coprire
mentre cercavo un cuscino d'alghe
per appoggiare i miei
pensieri.


Ma il corallo
cantò per me una ninna nanna
ed io cominciai a dormire,
dormire e dormire.
@Gianny Mirra



Share |


Poesia scritta il 31/01/2013 - 19:36
Da Gianny Mirra
Letta n.402 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?