Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...
OGGI...
La carità non la con...
La croce...
Anatomia di un bacio...
Orme...
Fare breccia in un m...
Società:...
Canto di un appassio...
Lembo di blu...
Che sapore ha il mal...
Questo amore è come ...
PRATO D’ATTESA...
Sensi...
Scende la sera...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Come folle

Come folle vago intorno alla vita
sperando in ritorni di attimi
da bloccare per renderli immortali


Come folle cerco di rendere vivo
quello che in altra dimensione si è rifugiato
per divenire immortale senza me


Come folle dimentico la linea
di direzione del tempo
e invano cerco inversione di cammini


Come folle mi aspetto
che i fatti si pieghino al mio desiderio
che mali spariscano
che la volontà vinca la realtà


Come folle mi fermo
arsa da febbre di vita immutabile neonata
E con le mani protese
tirate
E gli occhi arrossati
spalancati
mi giro a cercare la direzione per andare
e non mi accorgo di perdere quella da cui provengo


Come folle spaesata,
smarrita, dispersa
mi ripiego sulle gambe stanche
e, arresa,
cado in ginocchio
di fronte al presente



Share |


Poesia scritta il 11/02/2013 - 13:56
Da Daniela Cavazzi
Letta n.652 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


Vero, purtroppo! Funamboli e senza nemmeno un buon senso dell'equilibrio
Grazie del tuo commento e dei graditissimi complimenti

Daniela Cavazzi 07/03/2013 - 16:26

--------------------------------------

"arresa cado in ginocchio di fronte al presente".. sono parole attuali, che fanno riflettere perchè, Daniela, su questo filo, come funamboli, siamo in tanti a camminarci sopra...sai scrivere bene e incidi nella mente di chi ti legge..brava...antonio

antonio giraldo 07/03/2013 - 15:40

--------------------------------------

Scusa Maria Rosa ho letto solo ora il tuo commento. Ti ringrazio tantissimo. Ciao

Daniela Cavazzi 23/02/2013 - 16:14

--------------------------------------

Molto bella questa lirica!

Maria Rosa Cugudda 15/02/2013 - 18:52

--------------------------------------

Beh, a quanto vedo ci accomuna un'altra cosa: il voler cercare quel che ci unisce e lasciar perdere qual che ci divide.

Andrea Guidi 13/02/2013 - 11:35

--------------------------------------

Caro Andrea, ho apprezzato particolarmente le tue parole e, ovviamente, gongolo per il voto che mi hai dato. Ciao amico (purtroppo) neroazzurro...ma il nero è in comune!

Daniela Cavazzi 12/02/2013 - 20:00

--------------------------------------

Grazie Claretta per esserci sempre

Daniela Cavazzi 12/02/2013 - 19:58

--------------------------------------

No Daniela, non hai ecceduto in niente: è bella così,tutta quanta, da cima a fondo. Mi stupisce che il giudizio "verbale" non sia supportato anche da quello numerico (leggi voto), e provvedo subito. Ciao amica (purtroppo) bianconera... ahahah

Andrea Guidi 12/02/2013 - 19:43

--------------------------------------

è bella tutta!

Claretta Frau 12/02/2013 - 18:57

--------------------------------------

Forse hai ragione: ho ecceduto con le parole. Ma questa composizione è venuta fuori così, lava dalla roccia, e non mi andava di censurarla (nel senso di accorciarla)

Daniela Cavazzi 12/02/2013 - 18:53

--------------------------------------

.." Come folle dimentico la linea
di direzione del tempo
e invano cerco inversione di cammini..." bastava solo questa...
Antonio

Antonio Fappiano 12/02/2013 - 17:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?