Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E poi tu...
Condannata...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Pianto incompreso

Piccola Stilla
dall’occhio stanco dolorante sgorghi
scivoli lentamente
piatta su di un tavolo,
t’assorbe
quasi il tempo che scorre
nulla sei per l’indifferenza
regnante.
Una farfalla ti scorge
nel lago si disseta
ti prende per mano
nel ramo ti conduce
dove il fiore un’altra dimora
non rifiuta,
e il canto della cicala
ti culla mentre nell’occhio
tacitamente vorresti rientrare.


Share |


Poesia scritta il 14/02/2013 - 21:33
Da Maria Rosa Cugudda
Letta n.443 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie anche a te Paolo per il passaggio e il commento molto gradito. Ho scritto ciò che mi ha dettato il cuore, ed è stato colto! Grazie ancora e buona serata.

Maria Rosa Cugudda 16/02/2013 - 21:05

--------------------------------------

Ti ringrazio Claretta, valutazione
profonda e sentita, ti abbraccio!

Maria Rosa Cugudda 16/02/2013 - 21:00

--------------------------------------

Gentile e malinconica. Il dolore provato dalla poetessa, rappresentato dalla lacrima, è ignorato da tutti, come ci suggeriscono i vv. 7-8. Dopo una descrizione fisica della caduta della lacrima sul viso, la poesia assume un carattere maggiormente allegorico: la farfalla, impregnata dell'acqua del lago, volando raggiunge i rami di un albero sui quali pone le "lacrime" raccolte. Attraverso il ramo esse fanno nascere un nuovo fiore, deliziato dal canto della cicala. Penso che l'allegoria voglia alludere al fatto che nel dolore esiste una qualche speranza di rinascita, di nuova gioia, perché il tempo "scorre" (v.6) e s'intravede la possibilità che il dolore scompaia: ce lo suggeriscono gli ultimi due versi.
Sperando di aver ben interpretato la poesia, ti saluto.

Paolo Cielato 16/02/2013 - 20:20

--------------------------------------

Una lacrima che scende nell'indifferenza generale poi a riscattare tanta tristezza una gentilezza inattesa, allora quasi ci si vergogna: di quell'attimo di debolezza.Bellissima descrizione di uno stato d'animo in un momento di triste e profonda emozione. un bacio

Claretta Frau 16/02/2013 - 11:46

--------------------------------------

Sei molto cara, grazie Carla.

Maria Rosa Cugudda 15/02/2013 - 18:49

--------------------------------------

Bella e delicata questa tua poesia.Malinconica come la tua lacrima ma leggiadra come il volo di una farfalla!

Carla Davì 15/02/2013 - 13:14

--------------------------------------

Grazie, Rosaria!

Maria Rosa Cugudda 15/02/2013 - 12:05

--------------------------------------

Bellissima.......

Rosaria Bottigliero 14/02/2013 - 23:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?