Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L' amore, quello ver...
NARCISO...
ART BAROQUE...
...E non finisce cos...
Le donne sono ROSE...
VINO GENTILE...
CERCO UN CIRCO...
colore...
PER GIAN LUPO...
Persi l'infinito il ...
Pensiero...
Se i secondi, fosser...
Per te...
La magia della sera....
Ogni lacrima ha un c...
Samir...
Dal silenzio al taji...
Chi va e chi viene...
Licata...
Un'esistenza alterna...
COME L'EDERA...
Rumore di passi...
ASCOLTO, LEGGO, SCRI...
Riflessioni seconda ...
Solo per te Luigi...
la Genesi...
Ancora amare...
sei bella...
Sapessi...
Foglie morte...
vedere una Donna...
Insomnia...
LA FOGLIA D\\\'ORO...
RICORDAR L // AUTUNN...
Niente poesia....
I have a dream...
La lontananza tra no...
L'essenza dell'esist...
Fra battiti di cigli...
Cieca e inclemente...
METEO IN TV (io e mi...
Come vorrei......
Pieve Solinga(prima ...
L' ESSENZA...
Se porti il dono so...
Uomo libero,della ca...
Farò un falò...
Sandali...
Perduto l'attimo...
VENT'ANNI...
Ricordati che...
La beffa. Haiku...
TU SEMPLICEMENTE...
È un desiderio...
Ti terrei stretta la...
DI NUOVO TU...(Prima...
Briciole di speranza...
Fotografare...
IL BAMBINO DI IERI...
AMOREVOLI AROMI...
Dormire Sognare Leva...
Pin, Pun, Pan...
MIO DIVINO AMANTE...
LEA E SUA MADRE...
SOLLEVAMI DI PASSIO...
Solamente una ragazz...
Tormento...
Inno all\'amore...
Ai ferri corti...
Il cocktail dell'osc...
Lettere...
c'è stato un tempo...
21 settembre...
Il mondo...
Il vento porterà con...
Vivono nella convinz...
L'attesa...
PURTROPPO...
A CACCIA DI SO...
Niente più tormento...
Il pensiero è la vit...
quell\'unica festa...
La pioggia d'autunno...
Ricordo...
Coscienza...
L\'AMORE NEL SOLE...
IN OGNI TEMPESTA...
Spesso dimentichiamo...
Un infinito andare...
L'uomo dalla bocca s...
Faceva freddo....
Abbiamo la luce nell...
.........FARFALLE......
IL CAPO DI CASA di E...
percezione aurorale ...
NINNA NANNA...
SPOSAMI...
È mattina...
Sconosciute passanti...
Nella stanza n. 3...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

AVREI V OLUTO DIRTI

Avrei voluto dirti
delle estenuanti lotte
affrontate a viso aperto,
all'interno di me stesso;
atrocemente combattute,
senza tregua nei dolori
e regolarmente perdute.


Avrei voluto dirti
di quanto fosse incerto
il mio modo di pensare
senza il tuo carisma;
senza la tua voce
a placare le mie ansie
negli attimi infiniti
di tutti i miei silenzi.


Avrei voluto dirti
di un figlio,
di una madre
e chiederti perdono
per quello che non sono.


Avrei voluto ancora
accarezzarti il viso
ma sei partita in fretta
senza un ultimo sorriso.



Share |


Poesia scritta il 21/02/2013 - 15:44
Da antonio giraldo
Letta n.530 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


grazie Alessandra...è bello essere compresi fino in fondo...a volte si scrive ma chi legge scivola via...noi stessi spesso, leggendo, scivoliamo via senza comprendere fino in fondo le parole scritte..in questa poesia, nata come supplica di perdono, invece, è stata compresa da tanti...grazie quindi a te, per essere passata e avermi dato il tuo pensiero sincero...un saluto.antonio

antonio giraldo 25/02/2013 - 18:25

--------------------------------------

Che bella...mi ha colpito molto il verso: "avrei voluto chiederti pedono per quello che non sono". Struggente e delicata insieme, una lirica che mi è entrata dentro. Ciao

Alessandra Romano 24/02/2013 - 18:15

--------------------------------------

ti sono grato, Paolo e per questo, come anche per gli altri che mi hanno commentato, riconoscente delle parole, che sento sincere davvero...si è trattato di mia madre, quella volta, che è "partita" per un tragico incidente in casa...dopo tanti anni mi manca come allora...grazie ancora e buon proseguimento di vita

antonio giraldo 24/02/2013 - 13:06

--------------------------------------

Davvero una poesia molto bella. Struggente e malinconica, ma soprattutto spezzata dal dolore per il rimpianto. Ora che l'amata si è allontanata, non si può ricordare se non amaramente il desiderio di molte cose, dalla volontà di condividere i dolori del poeta alla dimostrazione del suo amore, ma soprattutto il desiderio di un figlio e quindi di una famiglia. La lirica si chiude senza un sorriso, lasciando il lettore pensare al destino del poeta.
Molto bella, complimenti.

Paolo Cielato 23/02/2013 - 16:28

--------------------------------------

Carla, Claretta, Daniela e Maria Rosa, semplicemente grazie e sappiamo bene tutti quanto le cose più semplici siano spesso anche le più belle, le più sentite...semplicemente grazie per le vostre parole di commento...questa poesia, chiaramente, è frutto di una realtà cruda..a presto...ciao

antonio giraldo 23/02/2013 - 15:38

--------------------------------------

Le più dolorose sono le parole non dette, pensieri inespressi che bruciano l'animo. Lirica molto bella, altamente comunicativa che accende emozioni. Complimenti.

Daniela Cavazzi 22/02/2013 - 20:46

--------------------------------------

Va letta senza respiro: così come senza respiro ti lascia questa bellissima poesia.ciao

Claretta Frau 22/02/2013 - 20:00

--------------------------------------

Ogni volta che leggo,questa tua poesia, le lacrime scendono giù senza poterle fermare...tanto forte è espresso il sentimento sia di rammarico per tutto ciò che poteva essere detto o fatto ed invece non è stato...e sia per la struggente nostalgia che hai saputo trasmettere in questi versi..tutto il tuo cuore. Eccellente Poesia. Un caro saluto

Carla Davì 22/02/2013 - 19:39

--------------------------------------

Delicati versi malinconici, giungono dritti al cuore del fruitore, poichè autentici.Veramente piaciuta!
Cordialità, Antonio.

Maria Rosa Cugudda 22/02/2013 - 19:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?